Fabio Aru, vuole riscattare alla Vuelta una prima metà di stagione da dimenticare

Fabio Aru, vuole riscattare alla Vuelta una prima metà di stagione da dimenticare

Fabio Aru è pronto. Parola di Beppe Saronni, prima della terza tappa della Vuelta, che già molto dirà sulle condizioni del sardo della UAE e dei candidati alla vittoria finale. Il caldo è nemico non da poco, ammette Aru, ma c’è poco tempo per pensare. “Fabio è in miglioramento – dice Saronni, come riportato dalla Gazzetta dello Sport – Siamo fiduciosi e contenti di questo inizio”. Si arriva a Sierra de Alfaguara, quasi 13 chilometri di ascesa al 5,4% con punte all’11%. “Una bella salita – continua Saronni – Si adatta alle caratteristiche di Aru, adatta per chi ha la condizione giusta. Gli altri? Domenica ci sono stati crolli strani – spiega – Valverde è impressionante, proverà con tutte le sue forze a vincere la Vuelta, ricorda Contador per la capacità di inventare e determinare una corsa. Valverde è spagnolo e qui siamo in Spagna, al Mondiale ci penserà dopo, è vero che il capitano è Quintana ma… Kwiatkowski? E’ da tanto che va forte. Nibali? Penso che pensassero di vincere, domenica, si vedeva. Noi continueremo a puntare sui giovani, una filosofica che dà i suoi frutti in prospettiva, i nostri investitori lo sanno”.



Altre notizie relative

Parte il 2019 di Fabio Aru Il sardo in Spagna per il primo training camp stagionale
📷 Juve-Inter, anche Aru allo Stadium Il ciclista di Villacidro allo Stadium per il derby d'Italia (FOTO)
Fernandez (DS UAE): “Piena fiducia in Aru” Così uno dei direttori sportivi della UAE sul sardo

...e tu cosa ne pensi?

300