Daniele Bianchi in azione: sarà ancora lui uno dei leader tecnici e carismatici del Latte Dolce (foto: Alessandro Sanna)

Daniele Bianchi in azione: sarà ancora lui uno dei leader tecnici e carismatici del Latte Dolce (foto: Alessandro Sanna)

Esperienza e gioventù, organizzazione e idee chiare. Il Sassari Calcio Latte Dolce visto nel derby contro la Torres ha fatto vedere queste doti, non certo una sorpresa quando in panchina c’è un tecnico preparato come Stefano Udassi, e in campo un gruppo di ragazzi capitanati da alcuni tasselli di sicuro affidamento in categoria. Ecco perché il 3-0 ai più prestigiosi concittadini, pur esagerato per quanto visto in campo, restituisce molti dividendi al club di via Leoncavallo, ai nastri di partenza di una stagione sicuramente probante.



Obiettivo stare tranquilli, dopo un’annata tribolata in cui i proclami furono presto disattesi. Così il Latte Dolce è ripartito, e le avvisaglie sono quelle di una nave che a velocità di crociera potrà assestarsi nel cuore del campionato. Lontano dai sogni (ma mai dire mai…) ma anche dai guai, assaggiati nei mesi scorsi.

Udassi ha mostrato la difesa a tre, con un 3-5-2 volubile nelle due fasi di gioco, dopo aver lavorato in estate sul 4-2-3-1. Daniele Bianchi, metronomo tra i più quotati della Serie D, è stato arretrato nel terzetto: una situazione contingente, ma che dà un’opzione importante in più in vista dei tempi che verranno. Allenatore e società si dicono soddisfatti di quanto hanno in casa, anche se la lacuna potrebbe essere rappresentata dalla carenza di validi ricambi nel settore under. Sul fronte dei tasselli portanti, però, c’è poco da dire. Sartor Camina (bomber argentino classe ’95) è uomo che vuole giocarsi tutte le occasioni ed esplodere definitivamente, Antonelli in difesa è uomo che accanto a Cabeccia può dare solidità, in una difesa che lascia dormire tranquilli. Detto di Bianchi, non vanno dimenticati gli elementi che nello scorso campionato sono risultati decisivi, venendo confermati.

In un torneo che appare in crescita a livello generale e con tante società ambiziose, il Latte Dolce può dire la sua e guidare il plotone sardo. Le promesse saranno mantenute?

Giampietro Murrighile



Altre notizie relative

Scognamillo: “Potremmo toglierci belle soddisfazioni” Le parole dell'attaccante in vista della gara di Anzio
Latte Dolce bloccato dall’Albalonga Biancocelesti avanti con Marcangeli e poi raggiunti da Pippi
Udassi: “Vorremmo essere protagonisti” Le parole del mister prima della gara con l'Albalonga

...e tu cosa ne pensi?

300