.

.

L’azzurro è colore preponderante nelle nove edizioni della Coppa Muravera. Le nazionali pongistiche giovanili italiane, maschili e femminili, partiranno da protagoniste anche fra pochi giorni, quando si darà il via ad una manifestazione sarda doc che richiama ormai l’interesse degli appassionati di tutta la nazione in quanto apre di fatto le porte ad una nuova e densa annata agonistica.

Ad imbastire con amore e dovizia di particolari la kermesse sportiva del Sarrabus è come sempre il patron della società AD Muravera TT Luciano Saiu che con sforzi immani è riuscito a prolungarla di un giorno, rispetto agli appuntamenti passati. Nella cittadina a forte vocazione turistica si ritroveranno in tutto otto team, composti da giovani nati dal 2007 in su.



Sul fronte femminile, oltre alle azzurrine (seguite dal tecnico Rossella Scardigno) e alle padrone di casa del Muravera TT (sotto la visione di Nicola Pisanu), daranno il loro contributo anche la delegazione Fitet Sardegna (Francesca Saiu guiderà anche i maschietti) e quella della Fitet Lombardia (allenatore Stefano Tomasi, con il supporto del vice presidente regionale Giovanni Palazzoli). Nell’ambito maschile, oltre alla favorita Italia (agli ordini di Domenico Ferrara), ci sarà la Sardegna, la Lombardia ed una squadra mixata con giocatori friulani e lombardi. Nel corso delle sedute di allenamento daranno una mano d’aiuto le sparring Aurora Piras e Sara Congiu.

Luciano Saiu dà uno sguardo nostalgico all’albo d’oro della Coppa, dove la parola Italia è quella più frequente, anche se hanno conquistato vittorie Tramin e Lazio (settore maschile) e il Piemonte nella gara in rosa.

Il ritrovo del mega raduno sarà come al solito la palestra comunale di viale Rinascita che già dal pomeriggio di sabato 1 settembre sarà brulicante di giovanissimi atleti. L’indomani si lavora sia al mattino, sia alla sera. Stesso refrain lunedì 3 settembre, mentre martedì, dopo il lavoro mattutino, allenatori e sparring concederanno una pausa. Senza alcun dubbio i protagonisti prenderanno d’assalto la piscina del 4 Mori Family Village, che li accoglierà per l’intera permanenza. Il 5 settembre gran finale con l’assegnazione della Coppa Muravera a squadre e della Coppa 4 Mori nell’individuale. Giovedì 6 settembre il rompete le righe con le partenze dei piccoli sportivi.

“Il mio desiderio è che emergano in via definitiva i talenti del nostro team e della delegazione sarda – ammette Saiu – ma senza mettere alcuna pressione a Francesca Seu, Alessandra Stori, Eva Mattana e Laura Pinna, Emanuele Cuboni e Manuel Broccia”.

Lunga la lista degli sponsor che comprende tutte le aziende che mettendosi una mano nel cuore hanno dato una mano concreta affinché tutto vada per il meglio: “Si ringrazia e non finiremmo mai di farlo il villaggio 4 Mori, sponsor principale senza il quale questa manifestazione non si potrebbe fare – conclude il patron Luciano Saiu- ma anche Cuccumeu Beach Bar, Bresca Dorada, Il Fornaio di Muravera, il RistoPizza Semplice, Gioielleria Macis, MotoMar Muravera, il Ristorante Green Gallery, Camping Le Dune Costa Rei, ristorante Sa Cardiga Costa Rei, ristorante Su Nuraxi Muravera, nella speranza di non aver dimenticato nessuno”.

IN VIALE RINASCITA ANCHE IL PRIMO STAGE GIOVANILE

Prendendo spunto dalla Coppa Muravera, il tecnico regionale giovanile Francesca Saiu comincia ufficialmente l’attività stagionale convocando dal primo al 6 settembre, proprio nella cittadina sarrabese due atlete isolane: Laura Pinna del Tennistavolo Sassari ed Eva Mattana della Muraverese. Il 5 settembre, per ciò che concerne il settore maschile la chiamata riguarderà Manuel Broccia del TT Guspini ed Emanuele Cuboni dello Sporting Lanusei. Come sparring saranno coinvolti Francesco Lai e Marco Sarigu.

DA DOMANI IL CORSO TECNICI DI BASE CON L’APPENDICE PARALIMPICA, GRATUITA E APERTA A TUTTI

Sono sedici i partecipanti che dalla sera di giovedì 30 e fino alle ore 19 di domenica seguiranno il primo modulo previsto al Palatennistavolo di Cagliari per acquisire il patentino come tecnico di base. Tra lezioni orali e sul campo, sotto la super visione del responsabile federale Domenico Ferrara, i protagonisti avranno l’opportunità di seguire un’interessante appendice dedicata alla formazione paralimpica (domenica, 15:00 – 19:00) seguita dal tecnico Donato Gallo. Esclusivamente queste quattro ore di corso sono gratuite e aperte anche ai tecnici federali di tutti i livelli tesserati in Sardegna.

Il secondo modulo del corso si terrà a Sassari da venerdì 7 a domenica 9 settembre.

ATTIVITÀ INDIVIDUALE FITET SARDEGNA: SI COMINCIA DOMENICA PROSSIMA A NULVI

Messa sotto naftalina la tipologia ranking, tornano in auge i tornei di categoria, addirittura con l’innesto della “sesta”. Davanti alle imposizioni dall’alto, ai protagonisti del tennistavolo isolano non rimane che immergersi nell’intricato calendario e vederne gli effetti conseguenti. Gli odori tipici sprigionati da palasport madidi di sudore potranno essere inalati già da domenica 2 settembre quando il Santa Tecla Nulvi ospiterà un Open riservato ai 5^ e 6^ maschili e femminili, inframmezzati anche da un doppio misto. Di sicuro il mese della vendemmia assicura manifestazioni a grappoli: l’otto e il nove la Marcozzi Cagliari gestirà un altro Open accogliendo prima i 5^ maschili e femminili. Il giorno dopo in via Crespellani ci sarà spazio per i 3^ e i 4^ categoria.

Nelle due settimane successive sarà il TT Guspini ad avere un ruolo preminente nell’organizzazione di tornei: il binomio Veterani – Giovanili contrassegnerà la giornata del 16 settembre, mentre il 23 seguirà un altro Open riservato ai 5^ e ai 6^.

Ad ottobre e precisamente il 21 tocca al Tennistavolo Norbello fare gli onori di casa per un Torneo regionale di 5^ e 6^ categoria. In data 27 il Tennistavolo Sassari si inventerà un Torneo provinciale che visti i precedenti si preannuncia spumeggiante. Il giorno dopo ancora Guspini con un Open 3^ e 4^ categoria.

Il Primo Novembre l’abbinamento giovanili – veterani, ma in versione Open, sarà affidato alla cura della Marcozzi. Poi il 17 dello stesso mese il TT Quartu gestirà un Torneo Assoluto al quale ne verrà abbinato uno paralimpico. L’indomani i 3^ e i 4^ potranno optare per i tornei allestiti dal Muravera TT. Poco prima di Natale lo Sporting Lanusei (23 dicembre) sarà coinvolto nella buona riuscita di un Torneo Giovanile e di un Veterani. Nel periodo delle vacanze invernali (30 dicembre) si metterà in mostra anche il TT Decimomannu con un Open di 3^ e di 4^ categoria. Il 5 gennaio il TT Oristano punterà sul doppio appuntamento Assoluto + Paralimpico. Per il giorno della Befana alla Marcozzi Cagliari è stato affidato un 5^ categoria. Lo Sporting Lanusei riceverà il 13 gennaio tesserati di 5^ e 6^ categoria per dar vita ad un Open. Il 20 gennaio il Tennistavolo Sassari darà il benvenuto ai veterani ai quali si assoceranno anche le quattro categorie giovanili.

Si salta direttamente a Marzo quando il 2, a Nulvi, si disputerà la fase provinciale del Trofeo Ping Pong Kids. Il giorno dopo a Norbello largo ad un 3^ e ad un 4^ categoria. Primi titoli regionali da assegnare nei 4^, 3^ e Paralimpici: succederà a Sassari il 23 marzo. Ma il giorno dopo, la stessa società turritana coordinerà un Assoluto.

Tra il 13 e il 14 aprile, presso il palasport n. 2 di Guspini, saranno proclamati i campioni sardi di 4^, 5^ e 6^ categoria. Il 20 aprile sono previsti tornei provinciali sia a Sassari, sia ad Oristano. La fase regionale del Trofeo Teverino Ping Pong Kids sarà invece il 25 aprile sotto l’egida della società Muraverese. Alla Marcozzi il piacere di proclamare i vincitori che faranno parte della delegazione sarda del Trofeo Coni 2019 (18 maggio 2018). Il 19 invece seguirà un Torneo Giovanile a Guspini.

I rimanenti titoli regionali (Giovanili e Veterani) si assegnano a Muravera il 16 giugno, mentre l’ultimo appuntamento stagionale sarà la Coppa Sardegna, ospitata nella palestra Comunale di via Azuni a Norbello.

LA NUOVA GEOGRAFIA DEI CAMPIONATI REGIONALI A SQUADRE

Si conoscono i 24 nomi delle protagonisti dei campionati regionali di serie C2 e D1 (gironi A e B). Nella serie più quotata avrebbero dovuto partecipare due formazioni del Monserrato, ma la società guidata da Sandrino Picciau ha dovuto fare i conti con importanti defezioni. Pertanto è seguito prima uno scambio di diritti con l’Azzurra Cagliari che dimentica la fresca retrocessione, tornando in C2. La società paulese si è ritrovata così con due formazioni in D1, ma a quel punto ha ceduto i diritti di una di esse al San Orione Rosmarino Carbonia, appena retrocesso in D2.

Inoltre in C2 va registrato anche il ripescaggio del TT Decimomannu come miglior seconda delle due D1. Tale provvedimento si è potuto applicare perché dalla serie nazionale C1 non è retrocessa nessuna compagine isolana. Il posto libero lasciato dalla società decimese in D1 è stato coperto dal TT Oristano che si classificò al quinto posto dei play off promozione della D2. Ricapitolando, ecco la nuova geografia dei campionati, in attesa che si costruiscano i gironi della D2 le cui iscrizioni scadono il 3 settembre.

C2: Guspini, La Saetta Quartu, Monserrato, Tennistavolo Sassari, Tennistavolo Norbello, Alghero, Decimomannu, Azzurra Cagliari.

D1/A: Monserrato, La Saetta Quartu, Azzurra Cagliari, Muraverese, Quattro Mori Cagliari (che ha acquisito i diritti della Marcozzi, neopromossa in D1), Muravera, Torrellas Capoterra (neopromosse) San Orione Rosmarino Carbonia.

D1/B: Neoneli, Guilcier Ghilarza, Sporting Lanusei, Libertas Ping Poing Monterosello Sassari (neopromossa), TT Oristano Azzurri, TT Oristano Bianco Rosso, Tennistavolo Sassari, Santa Tecla Nulvi.

LE ISOLANE NEI CAMPIONATI NAZIONALI

Con il ripescaggio del Tennistavolo Norbello in A1 maschile, per la rinuncia del TT Castel Goffredo, le squadre sarde che militano nella massima serie maschile e femminile diventano tre. Oltre alla Marcozzi Cagliari, va aggiunto anche il Tennistavolo Norbello in salsa femminile.

In A2 maschile troviamo la Marcozzi Cagliari (girone B), mentre in A2 femminile il Quattro Mori Cagliari (girone C). Il sodalizio di via Crespellani ha una protagonista anche in B1 maschile (girone D). Scendendo di una serie, B2 maschile, nel girone G compaiono ben 4 formazioni isolane: Santa Tecla Nulvi, Muraverese, Il Cancello Alghero e Muravera TT.

Vivace anche il girone G della B femminile con tre sarde su cinque: Tennistavolo Norbello, Muravera TT, Quattro Mori Cagliari.

Infine poker di adesioni in C1, girone O: Tennistavolo Sassari, Muraverese, Tennistavolo Norbello e la neo promossa ITC Enrico Fermi Iglesias.

INTERMEZZI INTERNAZIONALI: A NORBELLO SI SFIDANO ITALIA E OLANDA

Il mese prossimo cominciano le competizioni europee nelle quali le nostre rappresentanti avranno valide opportunità di confronto con le tipologie di gioco continentali.

Nella Coppa ETTU maschile la Marcozzi Cagliari volerà in Lussemburgo, dove dal 29 al 30 settembre si cimenterà in un girone comprendente anche Fundación Cajasol Hispalis (Spagna), G.D.D Toledos (Portogallo) e i padroni di casa del DT Echternach.

Negli stessi giorni anche il Tennistavolo Norbello affronterà una trasferta nel Benelux e per la precisione in terra vallona. Oltre alla società belga che curerà l’accoglienza (C.T.T. Minerois), le portacolori guilcerine si opporranno al Polemida (Cipro) e al Foinikas AG. Sofias (Grecia).

Marcozzi B e Tennistavolo Norbello saranno protagoniste anche nella competizione TT Intercup. Mentre il team del centro Sardegna comincerà la sua avventura dal secondo turno, il club del capoluogo isolano sarà impegnato in Olanda contro il D.T. Bridel.

Ma l’appuntamento da non perdere è fissato per martedì 2 ottobre 2018 quando nella palestra di via Azuni a Norbello si potrà assistere ad un incontro di qualificazione per l’Europeo Assoluto femminile tra Italia e Olanda.

É ormai di dominio pubblico il futuro dell’adolescente di belle speranze Carlo Rossi che si trasferirà in Germania per frequentare con maggiore assiduità il college di Ochsenausen. E assieme ad altri suoi quattro compagni provenienti da svariate nazioni militerà nel campionato tedesco Bundesliga 2 con il FSV Mainz 05 di Magonza.

L’INCONTRO CON IL MOVIMENTO: L’UNITÀ DI INTENTI FACILITA LE COSE

La nuova annata pongistica era iniziata nel migliore dei modi con la riunione aperta a tutti i protagonisti e simpatizzanti del movimento sardo. Nella sede cagliaritana di via Grosseto il presidente Fitet Sardegna Simone Carrucciu, il vice Gian Luca Mattana e il consigliere Sergio Ticca sono rimasti favorevolmente impressionati per l’affluenza, nonostante si trattasse del 20 luglio.

Nel corso dell’assemblea, durata poco più di due ore e conclusasi con un gradito rinfresco, si sono toccate problematiche di vario tipo, ma in maniera molto cordiale e costruttiva. Analizzando le modifiche ai regolamenti, imposte dall’alto e quindi vincolanti, la lamentela più costante è stata quella inerente i tornei Open che in teoria dovrebbero essere aperti a tutti ma che in Sardegna, di sicuro vedrà la partecipazione prevalente di atleti locali, per ovvi motivi di lontananza dalla terraferma.

Mentre è stata accolta favorevolmente la notizia riguardante il Fiduciario Arbitro Regionale Emilia Pulina che potrà organizzare corsi di formazione arbitrale autonomamente, senza l’intervento di colleghi provenienti dalla Penisola. Si spera così di rimpinguare la lista dei giudici di gara che ultimamente non è affatto lunga.

Si è parlato anche dell’imminente inaugurazione a Zeddiani (Oristano) del progetto “Vivi il Ping Pong” (si spera la prima di una lunga serie) che consiste nella edificazione di un tavolo di gioco all’aperto, in zone urbane da valorizzare.

Simone Carrucciu ha infine ribadito che con l’armonia e dicendosi le cose serenamente, senza ricorrere alle penose critiche da social, le risoluzioni di eventuali problemi diventano molto più semplici.

Altre notizie relative

...e tu cosa ne pensi?

300