Nella foto: Maran. Foto Paolo Magni/Agenzia Fotocronache.it

Nella foto: Maran. Foto Paolo Magni/Agenzia Fotocronache.it

Così Rolando Maran nella sala stampa di Bergamo dopo Atalanta-Cagliari. Il tecnico trentino è ovviamente soddisfatto per la prestazione dei suoi. “Merito nostro se l’Atalanta è stata poco pericolosa – afferma -. Serviva la partita perfetta e l’abbiamo fatta, con equilibrio, compattezza, solidità. I ragazzi sono stati encomiabili, abbiamo limitato una delle squadre più propositive. Contro il Sassuolo la vittoria ci era sfuggita per un episodio finale, stavolta ci siamo ripresi quello che avevamo perso una settimana fa. Non abbiamo concesso quasi nulla, tenendo i ritmi alti e pressando fino all’ultimo. Volevamo questa vittoria, non siamo venuti qui a pareggiare”.



“Abbiamo lavorato nel modo migliore in settimana – continua Maran -. I nostri ritmi, l’attenzione, la capacità di aggredire e ripartire ha messo in difficoltà una grande squadra come l’Atalanta. Bradaric? Non era semplice per lui inserirsi, lo sta facendo bene, doveva abbinare qualità e quantità. E’ un gruppo valido, con ottimi valori, solo pochi giocatori non sono ancora stati utilizzati e questo è un ottimo segnale. Le convocazioni in Nazionale? Sono felicissimo per Barella e Cragno, è una grande soddisfazione per tutti noi, il coronamento di questa bella serata”.

Altre notizie relative

Maran: “Cagliari azzurro? Meriti in primis a Giulini” Il tecnico vota Allegri per la Panchina d'Oro: Giusto premiare chi vince
Spal-Cagliari, l’analisi tattica fotografica FOTO - Schemi, errori, virtù del Cagliari visto a Ferrara nella nostra analisi
Giulini stavolta ha fatto le cose per bene IL COMMENTO | Il Cagliari si riposa, pensa al Torino e culla le sue certezze

...e tu cosa ne pensi?

300