Fabio Aru

Fabio Aru

Fabio Aru arriva staccato nell’11ª frazione della Vuelta a España caratterizzata da un continuo sali-scendi e da medie altissime (oltre 42 Km/h). Il villacidrese ha perso le ruote dei migliori nella salitella finale, a 5 km dal traguardo, dopo un’accelerazione nel plotone principale delle squadre della EF Drapac e della Movistar. Alla fine saranno 41 i secondi accusati dal sardo dagli altri uomini di classifica al termine della frazione, vinta dall’italiano De Marchi.



LA CRONACA: Ritmo fin da subito infernale con vari tentativi di fuga, anche di uomini importanti come Nibali e Kwiatkowski, resi vani dalla Mitchelton Scott della maglia rossa Yates: nelle prime battute perde contatto Miguel Angel Lopez dell’Astana, salvo poi rientrare in un secondo momento. L’azione di giornata nasce solo a un centinaio di chilometri dal traguardo con 19 uomini, tra i quali Thibaut Pinot della FDJ-Groupama: la pericolosità del francese ha fatto si che il drappello sia stato controllato dalle squadre più importanti come la Movistar che non lascia più di 3′ alla fuga. Tra gli attaccanti il più vivace è Mollema (TREK) che ha provato l’azione solitaria ai -45 km dall’arrivo, ma è stato ripreso da tutti gli altri compagni di avventura di giornata. La stoccata decisiva l’hanno poi compiuta De Marchi e Restrepo, col friulano che ha poi staccato il colombiano e si è involato verso la vittoria finale.

Nel gruppo c’è stata la grande accelerazione sulla salitella finale della EF Cannondale- Drapac che stacca gran parte del plotone compreso il villacidrese, che perde contatto da tutti gli altri contendenti alla vittoria finale, arrivando con 41″ sul piovoso traguardo di Ribeira Sacra Luintra. Ora il Cavaliere dei Quattro Mori è sceso in 13ª posizione nella classifica generale a 1’49” dalla maglia rossa Simon Yates che conserva la leadership per 1″ su Valverde. Giovedì 6 settembre frazione di nuovo dedicata ai velocisti con i 181 km della Mondoñedo-Faro de Estaca de Bares prima di un trittico di tappe montane che daranno forti scossoni alla classifica generale.



Altre notizie relative

Guangxi, prima tappa tranquilla per Fabio Aru Il villacidrese termina in gruppo al debutto nella corsa cinese
Aru: “In questo 2018 mi è mancato qualcosa” Le parole del sardo prima del Tour of Guangxi
Giro di Lombardia anonimo per Aru Il villacidrese staccato sul Sormano, vittoria per Pinot

...e tu cosa ne pensi?

300