Michele Filippi in conferenza stampa

Michele Filippi in conferenza stampa

Una buona Olbia esce a testa alta dallo scontro con il Cagliari in occasione del primo Trofeo Nieddittas. Al termine della  gara, conclusa con il risultato di 1-0, parola al tecnico dei bianchi, Michele Filippi, soddisfatto della prestazione dei suoi al cospetto di una squadra della massima serie.

“È stata una prestazione positiva che dà seguito a quella di sabato con la Primavera – ha esordito il tecnico -, la squadra è stata ordinata e capace di ribattere colpo su colpo nei confronti di una squadra di categoria superiore. Da qui dobbiamo ripartire per arrivare alle gare ufficiali con la stessa determinazione, lo stesso approccio e la stessa consapevolezza che ci lascia in dote questa partita”. 



Contro i rossoblù abbiamo potuto vedere Biancu arretrato nel ruolo di play davanti alla difesa. Indicazioni per il futuro? “Biancu può giocare anche davanti alla difesa, lo ha già fatto in passato. La prima scelta in quel ruolo è Muroni, che oggi non abbiamo voluto rischiare per qualche fastidio fisico. Biancu ha fatto bene anche qui, aspetto che non può che confermare le sue qualità. Ci aspettiamo molto sulla trequarti perché può essere determinante”. 

Riguardo il modulo, l’Olbia va avanti sulla strada del 4-3-1-2. Alla domanda sulla possibilità di vedere qualche variazione tattica  Filippi non ha dubbi: “Penso che bisogna dare certezze ai giocatori: continueremo con questo modulo. Non mi piace cambiare, gli aspetti positivi si sono visti anche in questa partita. È complicato far metabolizzare anche solo un sistema di gioco a una squadra, noi abbiamo la fortuna di avere già del lavoro pregresso alle spalle e nonostante questo abbiamo ancora da migliorare”.

Come lo scorso anno l’abbondanza sarà un elemento che aiuterà ad accrescere la competitività: “Soprattutto in attacco avere tante pedine a disposizione stimolerà i ragazzi a mettersi in luce per ottenere il posto in squadra».



Sull’obiettivo non si sbottona. La società parla di playoff, il mister pensa solo al lavoro: “Non spetta a noi fare proclami. Ci concentriamo sul lavoro in campo, il resto non conta, tutto quello che otterremo sarà frutto dei nostri sacrifici”. 

In attesa dell’inizio del campionato l’Olbia continua la preparazione forte delle proprie certezze e desiderosa di recitare una parte da protagonista fino alla fine.

dall’inviato a Terralba Fabio Frongia

Altre notizie relative

Filippi: “Cambiamo marcia” Il commento alla vigilia della gara del Nespoli del mister dei Bianchi
Biraghi al Cagliari? Uno scherzo! La burla rivelata dall'agente Mario Giuffredi
Scognamillo: “Potremmo toglierci belle soddisfazioni” Le parole dell'attaccante in vista della gara di Anzio

...e tu cosa ne pensi?

300