Giacomo Demartis con la fascia di capitano in Coppa Italia (foto Alessandro Sanna)

Giacomo Demartis con la fascia di capitano in Coppa Italia (foto Alessandro Sanna)

Aria non semplice da respirare in casa Torres, dove si balla tra un mercato dichiaratamente sempre aperto a caccia di rinforzi e un precampionato che ha evidenziato difficoltà e lacune nell’organico.



La grana principale, a monte dei vari problemi, è quella che interessa Giacomo Demartis. Il centrocampista classe 1984, tornato in rossoblù con grandi motivazioni e messo al centro del progetto per la Serie D da neopromossi, nei giorni scorsi ha avuto un confronto con il mister, Pino Tortora. Di fatto, è stato messo in discussione assieme al suo ruolo di regista (ruolo non certo congeniale o ricoperto a lungo in carriera) e alla titolarità nella squadra sassarese. L’ex Savona, comunque, non ha intenzione di stracciare l’accordo con la Torres e si considera a disposizione del sodalizio turritano, dove si è deciso di dare grande fiducia al lavoro e alle scelte del tecnico della promozione.

In ogni caso questa situazione ha quantomeno turbato il gruppo, assieme al risultato di Coppa Italia (eliminazione con lo 0-3 ad opera del Latte Dolce) e alle perplessità lasciate da qualche nuovo acquisto. Dubbi resi noti dallo stesso presidente Sechi all’indomani della Coppa Italia, ed evidenziati anche dai problemi e dalle indisponibilità croniche di gente come Leto e Padovani, sulla carta tra i principali rinforzi dell’estate.

Intanto, il campionato è alle porte. E tra mugugni della piazza e tumulti del gruppo c’è già chi mette in bilico l’allenatore. Come sempre accade nel calcio, saranno i risultati a indicare la via.

Fabio Frongia



Altre notizie relative

Serie D, vietato sbagliare nell’infrasettimanale Girone G di nuovo in campo dopo tre giorni
Sanna: “Punto soddisfacente” Le parole del tecnico dopo il pareggio col Budoni
Budoni e Torres non si fanno male A San Teodoro è 0-0 nell'anticipo della decima giornata

...e tu cosa ne pensi?

300