Marco Mancosu

Marco Mancosu

Momento magico per Marco Mancosu, autore di due gol nelle prime due partite della Serie B 2018/2019. Il cagliaritano, classe 1988, è ormai un leader tecnico e carismatico del Lecce, con cui ha vinto il campionato di Serie C. Questo gli ha permesso di tornare in quella Serie B dove aveva racimolato appena 12 presenze tra Rimini ed Empoli, due esperienze non certo felici una volta lasciato il nido del Cagliari.



Ai microfoni di gianlucadimarzio.com, Mancosu ha fatto sfoggio della sua nota normalità. Pochi fronzoli o grilli per la testa, un calciatore tutto serietà e famiglia, con moglie e figlia ormai molto legate a Lecce e al Salento. E chissà che non spunti un nuovo ruolo in campo… “Liverani mi ha provato da trequartista per esigenze tattiche – spiega Mancosu – E’ andata bene, dopo un’estate dove ho lavorato da mezzala”. Lui, centrocampista completo con il vizio del gol, si schermisce. “Non sono il più atteso in occasione dei corner, contro la Salernitana è andata bene e mi sono avvitato vedendo la palla andare in gol. Segnai già a Gori con un rigore al 93′, ai tempi della Casertana. Sono quattro reti ai granata, mi porta bene…”.

Il sogno della MLS (“Magari un giorno farò un’esperienza lì”, dice), dove gioca il fratello Matteo, classe ’84. L’idolo Kakà e gli insegnamenti di una vita nel calcio, iniziata a Cagliari (“Da Conti a Nainggolan, modelli importanti”) e proseguita tra Benevento, Caserta e Siracusa, diventando un top player in Serie C. “Nessun rimpianto – si affretta a ribadire sulla sua carriera che poteva essere più luminosa, dopo l’esordio con gol in Serie A, nel 2007 in Ascoli-Cagliari – Non mi sono mai montato la testa, volevo vincere un campionato di C e ce l’ho fatta, ora vivo momento per momento. E chissà che non mi stabilisca a Lecce, qui stiamo benissimo”.



Di sicuro c’è che con il Cagliari non c’è stato nessun ritorno di fiamma. “Sono arrivate molte richieste – dice l’agente, Mariano Grimaldi – Non abbiamo avuto nessuna avance dal Cagliari, sono voci prive di fondamento. Marco è orgoglioso e felice di giocare nel Lecce, sta discutendo il rinnovo di contratto e non penso ci saranno problemi”.

Altre notizie relative

▶ Mancosu, il ritorno in B è da urlo! VIDEO - Super gol (da ex) di Marco in Benevento-Lecce
Burrai: “Dopo tanta gavetta credo più in me stesso” "Esprimiamo sempre un buon calcio, il Pordenone non è più una sorpresa"
Coppa Italia, Burrai affonda il Venezia di Inzaghi Tra cinque giorni sarà "derby sardo" tra Burrai e Mancosu

...e tu cosa ne pensi?

300