Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro

Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro

Il CONI ha deciso per il rinvio alla settimana prossima (delle sentenze di merito al blocco dei ripescaggi in Serie B e alla definizione dei criteri per la loro eventuale concretizzazione. Di conseguenza, slitta anche la presentazione dei calendari della Serie C, con l’inizio del campionato che potrebbe a questo punto essere ulteriormente posticipato rispetto al weekend del 15-16 settembre. “Sentito il Consiglio Direttivo e le società – afferma la nota della Lega Pro -, valutate le possibilità già individuate, verranno altresì assunte le opportune decisioni in ordine all’inizio del Campionato Serie C. Seguiranno pertanto le relative comunicazioni.



“Non ho parole, e non mi va neppure di commentare – dice Gabriele Gravina, presidente della Serie C -Prendo atto di quanto accaduto, non si tiene conto degli effetti negativi che questa presa di posizione ha su tutto il resto. Io adesso aspetterò solo che mi vengano comunicate quelle che saranno le partecipanti al prossimo campionato. L’inizio è previsto per il weekend del 15-16, ma da sabato valuteremo meglio il da farsi. Mi confronterò anche con i consiglieri”.

Questo il comunicato del CONI:

“Le Sezioni Unite del Collegio di Garanzia dello Sport, all’esito della Sessione di udienze tenutasi in data odierna, hanno assunto le seguenti determinazioni:

1) DECISIONE CORTE FEDERALE FIGC (C.U. 007/CFA) SUI CRITERI PER I RIPESCAGGI
ricorsi Ternana (R.G. 69-2018), Siena (R.G. 70-2018) e Pro Vercelli (R.G. 71-2018) contro il Novara Calcio S.p.A. e nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), la Lega Nazionale Professionisti Serie A (Lega Serie A), la Lega Nazionale Professionisti Serie B (Lega Serie B), la Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro), per l’annullamento della decisione della Corte Federale d’Appello FIGC, di cui al C.U. n. 008/CFA del 6 agosto 2018 (dispositivo pubblicato sul C.U. n. 007/CFA del 1 agosto 2018), comunicata in pari data, con la quale è stata confermata la decisione del Tribunale Federale Nazionale – Sez. Disciplinare, di cui al C.U. n. 8/TFN del 19 luglio 2018 (dispositivo pubblicato sul C.U. n. 7/TFN del 17 luglio 2018), che ha annullato il punto D4 della delibera del Commissario Straordinario della FIGC di cui al C.U. n. 54 del 30 maggio 2018, nonché per l’annullamento di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente alle predette decisioni.
Considerato che con decreto assunto in data odierna (prot. n. 00663/18) il Collegio ha ritenuto di differire brevemente la camera di consiglio ai fini della pubblicazione del dispositivo della decisione sul merito dei ricorsi iscritti al R.G. ricorsi nn. 73/2018, 74/2018, 75/2018 e 76/2018; ritenuto che non sono mutate le circostanze alla base del decreto cautelare monocratico assunto in data 10 agosto 2018 (prot. n. 00544/18); è confermata la disposizione adottata con il decreto cautelare monocratico assunto in data 10 agosto 2018 (prot. n. 00544/18)

2) DELIBERE ASSEMBLEA LEGA SERIE B SU BLOCCO RIPESCAGGI E CAMPIONATO SERIE B A 19 SQUADRE
ricorsi Ternana (R.G. 73-2018) e Pro Vercelli (R.G. 74-2018) contro la Lega Nazionale Professionisti Serie B e nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio, della Lega Nazionale Professionisti Serie A, della Lega Italiana Calcio Professionistico, delle società Novara Calcio S.p.A., , Robur Siena S.p.A., Virtus Entella s.r.l., Calcio Catania S.p.A. per l’annullamento del provvedimento assunto dalla Lega Nazionale Professionisti Serie B del 31 luglio 2018, con il quale la predetta LNPB si è rifiutata di emettere le certificazioni di sua competenza, previste dal C.U. n. 18 del Commissario Straordinario in data 18 luglio 2018, nonché della decisione assunta dalla medesima LNPB di pubblicare il calendario del Campionato di Serie B 2018/2019 con l’organico a 19 squadre, resa nota dalla predetta Lega in data 10 agosto 2018, e di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente ai predetti provvedimenti e decisioni;



3) DELIBERE COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC SU MODIFICA NOIF E CAMPIONATO SERIE B A 19 SQUADRE
ricorsi Ternana (R.G. 75-2018) e Pro Vercelli (R.G. 76-2018) nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio, della Lega Nazionale Professionisti Serie B, della Lega Nazionale Professionisti Serie A, della Lega Italiana Calcio Professionistico, delle società Novara Calcio S.p.A., , Robur Siena S.p.A., Virtus Entella s.r.l., Calcio Catania S.p.A. per l’annullamento delle delibere del Commissario Straordinario FIGC del 13 agosto 2018, pubblicate con C.U. n. 47, n. 48 e n. 49 e del C.U. n. 10 della LNPB, con cui è stato pubblicato il Calendario relativo al Campionato di Serie B 2018/2019, nonché di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente ai predetti decisioni;

data la estrema complessità, sensibilità e molteplicità delle questioni da affrontare, il Collegio ha ritenuto di aggiornare, a data estremamente ravvicinata, la discussione in camera di consiglio ai fini della decisione sul merito;
considerato che nel prossimo fine settimana non sono in programma partite di Campionato delle serie professionistiche;
ritenuto, quindi, di confermare allo stato i provvedimenti cautelari monocratici assunti in data 14 agosto 2018 (prot. n. 00558/18), 16 agosto 2018 (prot. n. 00560/18) e 17 agosto 2018 (prot. n. 00564/18); sono confermate le disposizioni adottate con i decreti cautelari monocratici assunti in data 14 agosto 2018 (prot. n. 00558/18), 16 agosto 2018 (prot. n. 00560/18) e 17 agosto 2018 (prot. n. 00564/18)”.

Altre notizie relative

Trillò: “Gara decisa dagli episodi” Le parole del terzino dell'Arzachena dopo la sconfitta con la Pro Patria
Fresi: “Potevamo fare di più” Le parole del vice-allenatore smeraldino dopo Pro Patria-Arzachena
Gravina: “Grande evento in Sardegna? Ci lavoriamo” E al presidente del Cagliari Giulini dice: Faccia in fretta con lo stadio

...e tu cosa ne pensi?

300