Claudia Pinna (foto FIDAL Sardegna)

Claudia Pinna (foto FIDAL Sardegna)

Un quarto, due ottavi, un dodicesimo posto assoluto e due finali conquistate: questo il bilancio della seconda giornata dei Campionati Italiani estivi di Pescara per i colori della Sardegna. Bella prova per Claudia Pinna nei 5000 metri femminile, arrivata a un passo dalla medaglia. La sempreverde del Cus Cagliari (classe 1977) ha corso in 16’20″14 a poco meno di 1′ dal bronzo di Valeria Roffino. Nel finale del lungo Elias Sagheddu della Delogu Nuoro ha agguantato al terzo salto la possibilità dei tre salti di finali, non riuscendo però a migliorare il suo 7,23 metri e la sua ottava posizione.



Nei 100 metri maschili si è piazzato in ottava posizione Wanderson Polanco Rijo in 10″64: il sardo-domenicano della Riccardi Milano è partito molto bene, ma nel lanciato si è visto superare dagli avversari. L’ex amsicorino aveva corso in 10″60 agguantando la finale, cosa che non era riuscita ad Antonio Moro della Delogu Nuoro che si è fermato al sedicesimo crono in 10″83.  Sfuma invece in semifinale il sogno di Nadia Neri nei 100 metri femminili: la velocista del Cus Cagliari è quarta nella sua semifinale in 12″08 che vale la quattordicesima posizione assoluta.

Nessun problema per Eugenio Meloni a superare lo scoglio delle qualificazioni nel salto in alto: il portacolori dei Carabinieri vola a 2,05 metri guadagnando l’accesso alla finale in programma per la terza e ultima giornata.

Francesca Elisa Pintus (Cus Cagliari) ancora protagonista nel settore lanci: nel primo pomeriggio ha conquistato la finale del peso (nono posto con 12,78 metri), poi in serata ha concluso al dodicesimo posto la finale del disco con 33,63 metri. Le giavellottiste della Polisportiva Libertas Campidano Giulia Gramignano ed Erica Piras hanno ottenuto rispettivamente la sedicesima (40,67 metri) e ventitreesima misura (37,71 metri)

Nel salto triplo Paolo Caredda (Polisportiva Gonone Dorgali) è rimasto fuori dalla finale con la decima misura 14,76 metri; stessa sorte per Dante Melis (Amsicora Cagliari) nei 110 ostacoli che ha fatto registrare il 18° tempo in 15″10.



Altre notizie relative

Eugenio Meloni d’argento agli Italiani L'altista dei Carabinieri e del Cus Cagliari battuto solo da Tamberi
Italiani, Agrusti è quinto nella marcia Finali per Sagheddu (Lungo) Neri (100 metri) e Pintus (disco)
Pitzalis e la 4×400 abbattono il record italiano Le Azzurre si piazzano al sesto posto

...e tu cosa ne pensi?

300