Fabio Aru

Fabio Aru

Dopo la confortante prova nella frazione di Les Praeres, arriva una batosta per Fabio Aru nella terza delle tappe di montagna che hanno chiuso la seconda settimana della Vuelta. Il villacidrese, già in difficoltà sul secondo passaggio del Mirador de Fito, ha perso da subito contatto sull’ascesa finale di Lagos de Covadonga terminando la sua fatica in 23ª posizione a 5’19” dal vincitore di giornata Thibaut Pinot, con Simon Yates che ha conservato la maglia di leader.



LA CRONACA: Azione iniziale composta da 12 corridori: Ivan Garcia Cortina (Bahrain-Merida), Nicolas Roche (BMC Racing Team), Imanol Erviti (Movistar), Ben King (Dimension Data), Pierre Rolland (Education First-Drapac), George Bennett, Danny Van Poppel (LottoNL-Jumbo), Tao Geoghegan Hart (Team Sky), Bauke Mollema, Fabio Felline (Trek-Segafredo), Valerio Conti (UAE Team Emirates) e Nick Schultz (Caja Rural-Seguros RGA) si sono avvantaggiati dopo il primo GPM di 1ª categoria (Alto de San Emiliano), ma il loro vantaggio è sempre stato sotto i 6′ col gruppo controllato da Mitchelton e da un’attiva Astana. Dal drappello di testa ha tentato il numero solitario Garcia Cortina in dirittura dell’inizio della salita finale  ma è stato ripreso dal plotone tirato dal team kazako. Il forcing impresso dalla squadra di Lopez manda subito in difficoltà il sardo che ha perso contatto già nelle primissime rampe della salita di Lagos de Covadonga. Davanti si è scatenata la battaglia con diversi scatti e controscatti ed è Thibaut Pinot (FDJ-Groupama) ad approfittare del controllo dei primissimi della generale e aggiudicarsi il successo di giornata. Alle sue spalle hanno concluso Miguel Angel Lopez e Simon Yates: Aru arriva nella nebbia dell’altura delle Asturie con un ritardo di oltre 5′ che lo fanno definitivamente uscire di classifica (14° a 8’19”): Simon Yates conserva la maglia rossa con 26″ su Valverde e 33″ su Quintana.

Lunedì 10 settembre l’ultima giornata di riposo della corsa, a cui seguirà la cronometro di 32 km da  Santillana del Mar a Torrelavega  con un percorso ondulato nella parte centrale.



Altre notizie relative

Guangxi, Aru chiude al 15º posto Ultima tappa per lo sprinter Jakobsen
Guangxi, Aru 25° nella penultima tappa Vittoria per Trentin , Moscon sempre in maglia rossa
Guangxi, Aru 15º nel “tappone” Vittoria di Gianni Moscon a Mashonnonga

...e tu cosa ne pensi?

300