Paolo Giulini e Mario Passetti

Paolo Giulini e Mario Passetti

Presentato alla Sardegna Arena il completamento dello stadio del Cagliari con i due nuovi settori ai lati della Main Stand. I cosiddetti formaggini sono dunque realtà. A presentare l’iniziativa il direttore generale del Cagliari, Mario Passetti, e il presidente della Fondazione Giulini, Paolo Giulini. Assente per altri impegni Luigi De Siervo, amministratore delegato di Infront Italy, che ha però portato i suoi saluti e le sue considerazioni tramite il comunicato ufficiale della società rossoblù.

“Sono particolarmente felice – dice Passetti -. Fare questa conferenza stampa ci inorgoglisce, è vero che siamo vicini ad una partita di campionato importante, però inauguriamo due nuovi settori del nostro stadio. Accade oggi un unicum, cioè uno dei settori chiamato Curva Futura per volere del presidente Giulini viene costruito ad hoc per i bambini. Questo è possibile grazie al lavoro ormai di anni e anni della Fondazione, ci sono state tante iniziative e tante ce ne saranno, che promuovono il tifo pro e non quel tifo contro. Quindi quello di oggi è un grande risultato che non arriva per caso”.

“Ringrazio tutte le istituzioni che ancora una volta ci hanno affiancato con estrema rapidità”, continua Passetti, “praticamente abbiamo perso solo una gara di campionato per quanto riguarda questi formaggini, ma il grazie va anche a Infront per l’impegno e la partnership, ai dipendenti e ai collaboratori del Cagliari Calcio che hanno lavorato alacremente anche d’estate. Domenica prossima contro il Milan avremo il logo della Scuola di Tifo e non lo sponsor di manica, novità di questa stagione. Per questo ringraziamo Infront che ha reso possibile ciò”.

“Molto spesso si parla poco del tifo positivo, di elementi che sono molto importanti nella crescita sociale, nell’implementazione delle risorse umane della società. E’ fondamentale dedicare luoghi ad un’idea progettuale, per questo siamo contenti di partecipare assieme al Cagliari Calcio ad un progetto di scuola di tifo, di cultura dello sport. E’ un’idea integrata, nel senso che partecipano educatori, insegnanti, testimonial sportivi, così da trasmettere determinati valori che possano magari essere un esempio per il resto dello stadio, degli altri settori. Questa settimana ci sarà l’istituto comprensivo di Ales e le comunità di accoglienza per minori, di volta in volta verranno coinvolte varie realtà, così da includere più possibile le persone in questa iniziativa”.

“Abbiamo accolto con entusiasmo questo progetto del Cagliari – ha dichiarato Luigi De Siervo, Amministratore Delegato di Infront Italy – perché riteniamo che una grande azienda di sports marketing come la nostra abbia un ruolo che va oltre la pura intermediazione di diritti. Vogliamo infatti essere protagonisti e sostenere iniziative volte a migliorare le strutture ricettive sportive e far crescere il clima di festa e di passione sportiva all’interno degli stadi: per questo motivo ringrazio il Presidente Giulini e il Direttore Passetti che ci hanno offerto questa grande opportunità”

Altre notizie relative

Passetti: “Cagliari, festeggia la Sardegna Arena” Martedì arriva l'Italia Under 21 di Di Biagio, Cerri e Romagna, contro l'Albania
Stadi, tornano i posti in piedi? Una contro-rivoluzione potrebbe arrivare dall'Europa
Passetti: “Fiduciosi per Joao Pedro” "Siamo soddisfatti di come si è svolta questa serata, il presidente ci teneva più di tutti."

...e tu cosa ne pensi?

300