Ivan Soro (a sinistra)

Ivan Soro (a sinistra)

E’ arrivato il momento cruciale della stagione per il Banco di Sardegna Nuoro, impegnato nel testa a testa contro Parma per scongiurare la retrocessione diretta in Serie A2. Dopo gli ultimi due turni casalinghi, che hanno visto la squadra di Caballero Torres riuscire a strappare una sensazionale vittoria contro le campionesse d’Europa di Bussolengo, ora arriva una decisiva doppia trasferta che vedrà le verdazzurre impegnate in casa di Pianoro e Sestese.



La possibilità di evitare il playout è ancora aperta ma decisamente complicata (Saronno è avanti di 3 vittorie rispetto alle nuoresi), allora le attenzioni del Banco di Sardegna sono volte soprattutto a difendere il successo di vantaggio su Parma, ancora fanalino di coda del girone. Per spegnere le residue speranze di rimonta gialloblù potrebbero bastare 3 successi tra sabato e domenica “ma la partita contro Bussolengo ha dimostrato che possiamo puntare al bottino pieno – afferma il direttore sportivo Ivan Soro – non dobbiamo accontentarci e giocare sempre per la vittoria”. Il successo contro le venete ha riacceso l’entusiasmo della squadra: “E’ stata una prestazione di grande carattere, impreziosita dall’ottima prova personale di Scheele. Resta il rammarico per il match contro Castellana, perso all’extra-inning. Purtroppo in quel caso la fortuna non è stata dalla nostra parte”.

Le assenze sono state senza dubbio il filo conduttore della stagione del Nuoro Softball, e nelle ultime quattro sfide dell’Intergirone le cose non sono destinate a cambiare. Definitivamente out per infortunio l’interbase Brianna Gatlin, Caballero Torres dovrà ancora rinunciare alle atlete ceche, impegnate nel Super Six: “Ma non ci sono alibi – aggiunge il ds – domenica abbiamo vinto schierando in campo anche delle ragazze di 15, 16 e 17 anni, che hanno dimostrato di potersela cavare egregiamente”. Uno sguardo alle prossime avversarie: “Pianoro e Sestese sono squadre di buonissimo livello – afferma – entrambe con lanciatrici, sia straniere che italiane, particolarmente forti. Mi attendo delle partite chiuse, nelle quali gli attacchi non avranno vita facile”.

Se la situazione di classifica restasse tale, il Banco di Sardegna affronterebbe un turno di playout al meglio delle tre gare che la vedrebbe opposta ancora al Metalco Thunders il 29 e 30 settembre. Tra sabato e domenica, però, un occhio sarà rivolto anche ai risultati della Taurus Donati, impegnata prima sul diamante di Bussolengo (presumibilmente di nuovo al completo) e poi in quello di Castellana.

Il primo lancio di gara 1 tra Tecnolaser Pianoro e Nuoro è fissato per sabato 15 settembre alle 14.30. Domenica, invece, lo spostamento a Sesto Fiorentino, con inizio partita programmato alle 12.

 Ufficio stampa

Altre notizie relative

Beffa Nuoro softball: è retrocessione in A2 Vittoria per la Catalana Alghero in serie B
Un pari e un KO per il Nuoro Softball Pareggio per la Catalana Alghero in B maschile
Un pari e un KO per Nuoro, bene la Catalana Due pareggi alla ripresa per le squadre isolane

...e tu cosa ne pensi?

300