Andrea Ganzetti

Un altro colpo di mercato si profila in casa Città di Sestu: il sodalizio rossoblù è lieta di annunciare l’acquisizione delle prestazione relativa ad Andrea Ganzetti, pivot proveniente dalReal Cefalù.

Il nuovo arrivo in casa rossoblù è nato ad Ancona il 21/05/1992 e fino al 2010 ha fatto parte delle giovanili dell’Ancona Calcio prima di cimentarsi nel futsal.



La prima esperienza con il pallone 4 avviene con la maglia del Pietralacroce ’73, nella Serie C2 marchigiana, e in due anni mette a segno numerosi gol utili sia alla prima squadra che alla Juniores.
Le sue qualità vengono notate dal 
PesaroFano che, dalla stagione 2012/2013, punterà forte sul ragazzo che ripagherà la fiducia a suon di gol sia nell’Under 21 ma soprattutto nella prima squadra, raggiungendo la doppia cifra nel campionato 2014/2015 ed alzando nello stesso anno anche la Coppa Italia di A2.
Nell’estate 2015 verrà ceduto al 
San Vincenzo Cosenza in Serie A1 ma la compagine calabrese scomparirà dalle scene dopo poche giornate costringendo il giovane anconetano a ritornare alla base mentre nel 2016, per motivi di studio, si trasferisce a Barcellona e inizia ad allenarsi con Catgas Marfil de Santa Coloma, squadra militante nella Liga Spagnola.
Qualche mese fa Ganzetti ha sposato il progetto 
Real Cefalù ma il rapporto con la società siciliana è durato poco senza però inficiare sulla scelta del Presidente Francesco Agus e del DS Sandro Mura, convinti che il giocatore marchigiano possa essere ancora decisivo come quando vestiva la casacca dell’ Italservice Pesaro, con prestazioni superbe che gli sono valse la maglia della Nazionale, ed al quale vanno i migliori auguri per questa stagione con la maglia rossoblù.

Non solo arrivi ma anche partenze: si separano le strade del Città di Sestu e di Antonio Garrote.
Purtroppo non sempre i legami sono duraturi e le scelte possono essere rivalutate nel tempo: i numeri dello spagnolo hanno attirato l’attenzione della dirigenza rossoblù nell’ultima sessione di mercato ma spesso il dire ed il fare non vanno di pari passo e gli atteggiamenti contano più delle parole.
Il club sestese ringrazia il calcettista spagnolo per l’impegno profuso in questi giorni ed auspica al ragazzo le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera.

Ufficio Stampa

Altre notizie relative

Futsal, trasferta trentina per il Città di Sestu I rossoblù afronteranno il Bubi Merano
Città di Sestu sfortunato, passa Asti Pareggio per la Leonardo, tracollo Ossi
Futsal, il Città di Sestu ospita Asti I rossoblù vogliono tornare a vincere

...e tu cosa ne pensi?

300