Andrea Sanna – Foto: Gianfranco Zucchi

Ruzittu 4.5 – Poche occasioni per mettersi in mostra, pesa l’indecisione che regala a Tavano la rete su punizione.

Pandolfi 6.5 – Uno dei migliori grazie a vigore fisico e attenzione, ultimo a mollare, sulla destra non cala mai e produce utili. Le sue parole nel dopo-partita

Busatto 5.5 – In costante affanno contro i vari avversari che gli capitano a tiro, si salva a fasi alterne ma lì dietro c’è molto da sistemare.

La Rosa 5.5 – Libero vecchia maniera, non sempre rapidissimo ma le sbavature sono rare.

Benedini 4 – Grave l’errore che porta al vantaggio carrarese, il primo tempo è da incubo in ogni occasione che lo vede protagonista. Un po’ meglio nella ripresa, ma in sala stampa Giorico lo striglia senza mezzi termini (leggi qui).



Porcheddu 5 – Giorico lo sceglie dal 1′ ma lui non la vede quasi mai. Fatica dal punto di vista atletico e del duello fisico, si prende un giallo per uno dei tanti momenti in cui arriva tardi. Deve crescere parecchio. (dal 62′ Manca 5 – Volenteroso ma pasticcione, subito due fallacci e un giallo, cerca di dare sprint all’assalto)

Bonacquisti 5 – Non è pimpante e vivacchia lì nel mezzo senza fornire granché in termini di fosforo né di proposta offensiva.

Casini 5 – Cerca di cucire e inventare, ma non è partita in cui si manovri più di tanto.

Gatto 5 – Galleggia tra centrocampo e attacco ma lo si vede solo sui calci piazzati, in uno dei quali rischia di riaprire il match con l’aiuto di Borra. Le sue parole nel dopo-partita

Loi 4.5 – Ha l’attenuante della condizione fisica precaria (Giorico dixit) ma largo lì a sinistra è totalmente fuori dal gioco. E non vi entra mai. (dal 62′ Trillo 4.5 – Dovrebbe rinforzare l’ala mancina a caccia del forcing, viene bocciato dopo una ventina di minuti in evidente affanno; dall’85’ Ruzzittu SV – Pochi minuti per ambientarsi, una bella giocata allo scadere con Borra che para bene)

Sanna 6.5 – Gioca solo un’oretta, sia per le botte subite sia per la stanchezza, assolutamente giustificata visto che si sbatte, fa un gran gol, crea pericoli e dà fastidio in fase di non possesso. Sicuramente la sua miglior versione. (dal 54′ Bruni 4.5 – Non dà peso all’attacco né incisività in fase conclusiva, non appare mai e viene sovrastato dai rivali diretti).



Allenatore: Mauro Giorico 6 – Gli errori sui primi due gol carraresi condannano una squadra che tiene il campo fino a 10′ dalla fine e che, grazie alle scelte tattiche, aveva messo la museruola alla corazzata gialloblù. La rosa ha delle falle evidente, per esempio in attacco, e non sarà facile migliorarla a questo punto della stagione. C’è tanto da fare, guai a regalare eccessivi alibi arbitrali.

Fabio Frongia (inviato)

 

Altre notizie relative

Arzachena, prosegue il mal di trasferta Il racconto e il tabellino della gara del Garilli
Giorico: “A Piacenza con fiducia” Il commento del tecnico dell'Arzachena alla vigilia
Giorico: “La vittoria di tutti” Le parole del tecnico dell'Arzachena e di Riccardo Pandolfi

...e tu cosa ne pensi?

300