Romagna affronta Higuain Foto Gianluca Zuddas/Agenzia Fotocronache.it.

Intervistato dal Corriere dello Sport, il difensore del Cagliari, Filippo Romagna, mette nel mirino il Parma, prossimo avversario dei rossoblú (sabato 22 settembre ore 15:00): “Affronteremo una buona squadra che abbina fisicità e velocità. Hanno mostrato tutto il loro potenziale con l’Inter, ma noi dobbiamo pensare solo a noi stessi: proveremo a partire forte come col Milan e metterli in difficoltà”.



Il centrale torna poi sulla gara coi rossoneri: “Siamo stati solidi e tosti, abbiamo fatto una buona guardia. Siamo stati perfetti per 25 minuti poi siamo calati, ma quando giochi con squadre come il Milan è inevitabile. La lettura del mister di abbassare Bradaric in difesa è andata bene, nonostante non fosse stata mai provata in allenamento, Filip ci ha dato una grande mano. Higuain? Non puoi lasciarlo un secondo che lui ti fa gol. Il mio intervento sul finale è stato come un gol”.

Sul reparto arretrato rossoblù, Romagna aggiunge:”Srna e Klavan ci hanno dato esperienza, possono insegnarmi tante cose. A Darijo ruberei la tranquillità, mentre a Ragnar la cattiveria e la facilità di impostare”.

Immancabile la domanda sull’azzurro: “Se dovesse arrivare una chiamata dalla Nazionale maggiore non potrebbe che fare piacere, per noi è sempre un grande stimolo. Però voglio concentrarmi sull’Under 21 e sull’Europeo, oltre che al mio club di appartenenza”.



Altre notizie relative

Maran: “Affamati di gol, ma non è colpa delle punte” Le parole dell'allenatore del Cagliari alla vigilia di Cagliari-Bologna
Romagna e Cragno: “Voglia di riscatto” Il portiere e il difensore parlano a due giorni da Cagliari-Bologna
“Cerco di ripagare la fiducia del mister” Le parole dell'attaccante barbaricino dopo la sconfitta di Parma

...e tu cosa ne pensi?

300