Marco Sau, attaccante del Cagliari



Non una grande prestazione, nonostante tanto movimento e il tentativo di pungere in più occasione la difesa parmense. Marco Sau ha parlato dopo la sconfitta del Cagliari a Parma e si è espresso in merito alla fiducia concessagli da Maran: “Il mister fa le sue scelte ma cerco di ripagare la fiducia che mi concede. Oggi non è stata una delle mie migliori prestazioni e cercherò di riscattarmi già dal prossimo incontro“. Sull’assenza di una spalla come Pavoletti nella partita odierna: “Sappiamo già che Pavoletti è un giocatore molto importante per questa squadra. Chi lo sostituisce fa del suo meglio e sa cosa deve fare, sono sicuro che Cerri si farà trovare pronto quando si presenterà l’occasione“. Sulle sue occasioni: “Speravo di fare gol, soprattutto in quell’opportunità dove ho cercato di colpire di tacco. Avessimo segnato ci sarebbe stato del tempo per provare a riequilibrare la gara“. Sull’assenza di gol: “Sicuramente pesa, andare a segno per un attaccante è fondamentale. Ma bisogna rimanere calmi e sereni“.



Sulle difficoltà odierne del Cagliari: “Abbiamo fatto una certa fatica a trovare lo spunto decisivo negli ultimi metri. Siamo mancati proprio lì, pur avendo a disposizione delle buone situazioni poi loro sono riusciti ad andare in rete, mentre noi no“. Sulla differenza con le altre gare: “Oggi abbiamo approcciato in maniera diversa, più aggressiva rispetto al solito, provando a controllare il gioco. Stavamo facendo noi la gara ma poi ci è mancata la concretezza e la lucidità in alcuni frangenti“. Sul match col Parma: “Siamo riusciti a chiuderli nella loro metà campo nel primo tempo, facendo così la partita. Ma l’inerzia del match è cambiata quando loro hanno siglato il primo gol“. E conclude: “Stiamo lavorando per farci trovare nelle migliori condizioni. Oggi era una partita complessa, dove il nostro avversario si difendeva davvero bene. Centralmente non riuscivamo a trovare spazio e abbiamo provato a indirizzare gli attacchi sull’esterno. Le occasioni arrivate sono state poche ed è un peccato perché in questa gara avevamo l’occasione di fare bene. Ma ci abbiamo anche messo del nostro“.



Altre notizie relative

Gigi Riva secondo Giorgio Porrà INTERVISTA ESCLUSIVA | Quattro chiacchiere con Giorgio Porrà: Riva, il Cagliari, Cagliari e la sardità
Pa(pà)voletti riacchiappa la Viola: 1-1 Segui la diretta del match fra toscani e sardi
Le certezze ritrovate L'editoriale dopo la vittoria del Cagliari sul Bologna

...e tu cosa ne pensi?

300