Michele Filippi (Foto Olbia Calcio)

Vigilia di Olbia-Pro Patria per i Bianchi di Michele Filippi, che ha come di consueto parlato in conferenza stampa.

“L’Olbia è concentrata – dice, come riporta il sito ufficiale dell’Olbia -, determinata a fare bene e scenderà in campo per fare una bella partita. La Pro Patria è una squadra che ha nella fisicità il proprio punto di forza, ma che ha anche qualità e capacità di proporre contenuti tattici peculiari, segno che c’è un lavoro concreto alle spalle. Dal punto di vista delle contrapposizioni – prosegue Filippi – sappiamo che potrà darci del filo da torcere e ci sarebbe piaciuto avere più tempo per preparare la gara, ma abbiamo lavorato con costanza in passato e arriveremo pronti all’impegno sul piano psicofisico. In settimana il lavoro è stato amministrato e ponderato in funzione della gara, i ragazzi hanno risposto nel modo migliore”.



Filippi torna sulla vittoria di mercoledì in casa dell’Albissola. “Ci insegna primariamente che non dobbiamo permetterci cali di tensioni o improvvisare gestioni che non sono nelle nostre corde. Negli ultimi dieci minuti di gara, a Chiavari, ho visto comunque un gruppo coeso e capace di lottare per difendere un risultato meritato. Questo è un segnale importante”. Sul campionato. “Dovremo migliorare dopo la prima partita, così come dovremo migliorare dopo la seconda e così via. Il nostro obiettivo è costruire un percorso di crescita che sia il più possibile lineare. Per riuscirci dobbiamo pensare anzitutto a misurarci con noi stessi. Sempre e comunque, affilando di volta in volta le armi giuste per fare male all’avversario”.

Venerdì ha parlato il presidente dei Bianchi, Alessandro Marino. Focus sui lavori che hanno interessato la tribuna centrale del Bruno Nespoli. “Sono contento di poter comunicare che, come preannunciato nelle scorse settimane, l’Olbia giocherà le partite casalinghe nella propria casa. Una prima parte dei lavori è stata completata per l’esordio di domenica contro la Pro Patria, mentre la seconda parte proseguirà nelle prossime settimane e sarà completata verso la metà del mese di ottobre. Il Nespoli è stato rinfrescato e reso più accogliente, per questo il ringraziamento va all’amministrazione, ai miei soci e a tutti coloro quali hanno prestato opera e sforzi perché il risultato venisse raggiunto per tempo”.

Anche il numero uno bianco torna sulla sfida di Chiavari. “Mercoledì – commenta il numero uno bianco – si sono intraviste le potenzialità dell’Olbia. Abbiamo vinto con merito e siamo felici di questo, ma allo stesso tempo abbiamo appreso una lezione importante ovvero che saper gestire i momenti della partita può fare la differenza quanto l’esaltazione delle qualità tecniche. Bisogna mantenere alta la concentrazione per tutti i novanta minuti e avere personalità in ogni frangente”.



Il campionato è partito a singhiozzo, tra ricorsi e partite rinviate in attesa di conoscere i verdetti definitivi della giustizia sportiva. “Tra un mese esatto ci sarà finalmente una svolta nella governance del sistema calcio. Le elezioni federali rappresentano un’opportunità che nessuno può permettersi di perdere. Il giro a vuoto alle scorse votazioni del 29 gennaio ha recato danni a tutti, estendendo crepe che corriamo il rischio diventino irreversibili. Adesso – esorta Marino – è il momento di ritrovare senno e visione del futuro: tutti dobbiamo essere pronti a dare il nostro contributo per riformare il calcio italiano”. 

Domenica alle 14.30 al Nespoli arbitra il signor Gino Garofalo della sezione di Torre del Greco. Sarà coadiuvato per l’occasione dagli assistenti linea Francesco Rizzotto (Roma 2) e Davide Stringini (Avezzano).

I CONVOCATI DELL’OLBIA PER OLBIA-PRO PATRIA

PORTIERI
Luca CROSTA, Leonardo MARSON, Maarten VAN DER WANT

DIFENSORI
Gabriele BELLODI, Matteo COTALI, Francesco CUSUMANO, Luca IOTTI, Simone PINNA, Francesco PISANO, Mattia PITZALIS, Jherson VERGARA

CENTROCAMPISTI
Roberto BIANCU, Mattia MURONI, Nicholas PENNINGTON, Joseph TETTEH, Andrea VALLOCCHIA

ATTACCANTI
Damir CETER, Antonio MARTINIELLO, Roberto OGUNSEYE, Daniele RAGATZU, Yuri SENESI

Altre notizie relative

Olbia, in arrivo Calamai Il centrocampista arriverà a rimpolpare l'organico di Filippi
Pagelle: Biancu e Ragatzu invisibili I nostri giudizi su Olbia e Alessandria dopo lo 0-0 del Nespoli
Filippi: “Sappiamo anche soffrire” Il tecnico dell'Olbia commenta così il pareggio dei bianchi contro l'Alessandria

...e tu cosa ne pensi?

300