Fabio Aru

Meno una settimana al via del grande appuntamento della prova in linea del mondiale di Innsbruck 2018. Fabio Aru, intervistato alla vigilia del Memorial Marco Pantani in cui vestirà la maglia azzurra della selezione nazionale, si è mostrato fiducioso in vista della manifestazione iridata: “Le ferite per la caduta alla Vuelta stanno guarendo- ha detto alla Gazzetta dello Sport- ringrazio il CT Davide Cassani per le belle parole che ha speso per me. Il percorso è lungo 260 km avremo tutto modo di essere utili alla causa: i risultati alla Vuelta non sono stati quelli sperati, né per me né per Nibali. Lo scenario può cambiare velocemente, De Marchi e Moscon stanno molto bene. Sono sicuro che saremo all’altezza”.



Altre notizie relative

Cassani:”Aru rinascerà” Così il CT della Nazionale sicuro sulla prossima stagione del sardo
Aru: “Sarà un Giro durissimo” Il villacidrese mette il mirino sulla corsa a tappe italiana
Martinelli: “Aru avrebbe dovuto staccare prima” Così il direttore sportivo dell'Astana sulle scelte del villacidrese

...e tu cosa ne pensi?

300