16-09-2018 Calcio, Serie A 2018/19, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Milan. Foto Gianluca Zuddas/Agenzia Fotocronache.it. Nella foto: Joao Pedro

Primi nel lavoro straordinario. Si potrebbe sintetizzare così il bottino degli attaccanti del Cagliari di ritorno dalla trasferta di Parma e prima del doppio impegno contro Sampdoria e Inter.

Maran elogia le sue punte, in particolare i discussi Sau e Farias (ancora senza gol e in difficoltà ormai da molti mesi), proteggendoli a parole dalla automatica critica. Ecco perché, alla luce dell’apprezzamento del mister per “il lavoro straordinario che fanno, al di là dell’aspetto realizzativo” -, Maran sarà contento di quanto sin qui prodotto dal sardo e dal brasiliano. Nel frattempo prova Joao Pedro e Cerri come alternative, dando l’idea di un continuo vortice dove ancora non è uscito il numero decisivo. E definitivo.



Troppo poco il Cagliari sta ottenendo dalla sua prima linea, reparto dove in estate ha deciso di non intervenire, se non con la sorprendente operazione Cerri. Il parmense deve migliorare, essendo al primo anno di A e avendo vissuto un pre-campionato a scartamento ridotto. A Parma si è palesato come impacciato. Un po’ come Sau e Farias, che però di occasioni ne hanno a iosa. Il primo fa fatica in ogni zona, il secondo vive sull’eterna attesa di una magia che però è sempre più rara. Aspettando Pavoletti, e verificando quanto e come Joao Pedro possa fare la punta davanti a quattro centrocampisti, occorre accontentarsi del lavoro straordinario.

Fabio Frongia



Altre notizie relative

Super Barella, orgasmo Italia! Grande prova del cagliaritano in Polonia-Italia a Chorzow
Brio: “Su Barella ha ragione Mancini” La bandiera juventina, vice del Trap a Cagliari, ha presentato il suo libro a Sassari
Ceppitelli: “Nazionale? Un sogno” Il centrale umbro pronto per Firenze: Speriamo di onorare ancora Astori e vincere

...e tu cosa ne pensi?

300