Marco Carboni (foto di Alessandro Sanna)

Vigilia sentita a Sassari per il derby tra la Torres e il Latte Dolce. Marco Carboni, rientrato alla società biancoceleste dopo l’esperienza allo Stintino di mister Udassi e autore del gol vittoria che in rimonta ha condannato la Lupa Roma alla sconfitta nel secondo turno, fa il punto della situazione in casa biancoceleste prima della terza giornata di campionato che metterà di fronte Garau e compagni alla Torres padrona di casa, nella seconda stra cittadina stagionale dopo il preliminare di Coppa Italia.



Sarà sicuramente una partita importante, sentitissima come tutte le gare fra squadre della stessa città. Siamo già tutti sul pezzo per interpretarla al meglio-dichiara Carboni sulla prossima gara-. L’unione fa la forza: è importante remare tutti dalla stessa parte e cercare di dare tutti il massimo in campo, la cosa che il mister ci ha chiesto sin dal primo giorno e ripete ad ogni occasione possibile”. 

Il match winner della gara contro la Lupa Roma torna sulla gara contro la formazione di Marco Amelia: “Il mio gol? Sinceramente é stata una rete di facile fattura, quando ho visto il mio compagno Simone Patacchiola toccare la palla avevo già capitato che poteva arrivare in quella zona, e per fortuna mi trovavo lì e ho centrato il bersaglio. L’esultanza è stata una liberazione, soprattutto al termine di una partita in cui sarebbe stato troppo stretto anche il pareggio. L’abbraccio dei compagni? Un’emozione che non ha prezzo. Contro la Lupa Roma è stata una partita difficile, perché nonostante la grande mole di occasioni prodotte non si riusciva a trovare la via del goal. Abbiamo avuto diverse chance di passare in vantaggio, e quando sembrava nell’aria il goal dell’1-0 è arrivata la sfortunata deviazione che ha regalato il vantaggio agli avversari e ci ha un po’ tagliato le gambe. Noi però non abbiamo mai smesso di creare e attaccare, lo abbiamo fatto di squadra con diversi uomini e alla fine sono arrivati, meritatamente, prima il pareggio e quindi il goal vittoria. Sembrava che la palla non volesse entrare mai, si profilava all’orizzonte la classica giornata storta e invece non abbiamo mai mollato sino al 95′ e siamo riusciti a pendere i tre punti”.



Altre notizie relative

Serie D: segui la diretta del 17° turno Aggiornamenti dai campi della Serie D impegnata nell'infrasettimanale
Latte Dolce, preso Lai per la porta Nuovo rinforzo per la società sassarese
Olivera ferma la corsa del Sassari Latte Dolce I biancocelesti cadono al Quinto Ricci

...e tu cosa ne pensi?

300