Mauro Giorico

Mauro Giorico è inevitabilmente rabbuiato nel commentare la sconfitta della sua Arzachena, ad Arezzo, maturata negli ultimi istanti di gioco: “Avevamo preparato la partita in questo modo, cercando di contenere una squadra tecnica come l’Arezzo e poi cercare di ripartire. Nel secondo tempo la pressione aretina si è fatta sentire, ma abbiamo sempre concesso poco”.



“Dispiace perdere all’ultimo secondo – ha proseguito il tecnico catalano – e dopo aver subito un gol in netto fuorigioco: chi ha visto la partita da casa ci ha riferito di un fuorigioco di un metro e mezzo da parte del giocatore dell’Arezzo. Non si può non sbandierare, non esiste. Poi all’ultimo secondo è successo l’imponderabile: in quel caso non possiamo dire niente. Siamo rammaricati per non aver portato a casa almeno un pareggio. Questa squadra, seppur rattoppata, meritava la divisione della posta in palio. Mi complimento con i miei ragazzi, abbiamo fatto la nostra partita”. 


Altre notizie relative

Trillò: “Gara decisa dagli episodi” Le parole del terzino dell'Arzachena dopo la sconfitta con la Pro Patria
Arzachena ancora a secco lontano dal Pirina La cronaca e il tabellino della gara valida per l'11a giornata
Pagelle: il gol subito è da horror I nostri giudizi sull'Arzachena battuta 1-0 dalla Virtus Entella

...e tu cosa ne pensi?

300