L’arena thailandese

L’oristanese Nicola Canu esce a testa alta dal ring del Max Muay Thai Stadium (Thailandia), nonostante la sconfitta contro il thailandese Petchvivo Loukklongklang, uno dei beniamini di casa. L’incontro, piuttosto combattuto sino al secondo round, è terminato per KO tecnico, al fine di evitare ulteriori danni al volto del campione classe ’93.



Una sconfitta che non cancella quanto di buono fatto da Canu negli scorsi anni, come la conquista del titolo europeo (nel 2015, 2016, 2017) e la partecipazione a due Coppe del Mondo, in Corsica e in Polonia. Il match disputato quest’oggi al Max World Championship 2018, il circuito internazionale di Muay Thai più importante del momento, si aggiunge al già importante bagaglio di esperienza dell’oristanese, e fornirà nuovi spunti su cui lavorare per il futuro.

Andrea Muroni

Altre notizie relative

Muay Thai, spettacolo nella gabbia del Fight Club Tanti gli incontri disputati a Sassari
Canu in Thailandia per il Max World Championship 2018 L'oristanese pronto ad una nuova sfida internazionale
Demontis, esordio vincente nelle MMA professionistiche Grande spettacolo a Sassari col Fight club championship

...e tu cosa ne pensi?

300