Rolando Maran | Foto Gianluca Zuddas/Agenzia Fotocronache

Rolando Maran è ovviamente sollevato e si gode la prima vittoria interna del Cagliari in campionato: “La vittoria di Maran? No, è la vittoria è dei ragazzi. Per loro era un peso enorme non riuscire a vincere in casa. Nelle ultime partite non avevamo capitalizzato quanto prodotto sotto il profilo del gioco, oggi siamo stati  bravi a costruire e tenere il campo”.



“Lo dicevo prima della partita: ci siamo allenati bene e dovevamo mettere in campo quanto fatto vedere nelle scorse settimane. – ha proseguito ai microfoni di Sky il tecnico trentino – Abbiamo patito a inizio secondo tempo, sentivamo la fatica, ma abbiamo chiuso senza soffrire. Meritiamo la vittoria, abbiamo lavorato bene.”

“Ci voleva un risultato e una prestazione così per rendere tangibile il lavoro fatto. Chiunque è stato chiamato in causa ha lavorato bene. Nonostante si sia fatto male Srna, è come se non ce ne fossimo accorti. Ci sono giocatori che devono trovare continuità: per esempio Bradaric, dopo il mondiale, ha avuto poco tempo per allenarsi. Normale abbia dei momenti di calo. Ci sono giocatori e situazioni che, sono convinto, d’ora in avanti si stabilizzeranno, soprattutto sul piano fisico. Troveremo continuità.”

“Oggi non era semplice per il momento particolare: in casa non riuscivamo a vincere e oggi, oltre ad averlo fatto, abbiamo espresso un buon gioco” ha concluso Maran.



Il mister in conferenza stampa fa il punto sulle condizione di Srna: “Fortunatamente è solo una botta alla schiena che gli faceva sentire dolore alla gamba. Con la sosta recupererà, così come Klavan, che non è stato convocato in Nazionale”. Impegno che invece avranno Cragno e Barella: “Per noi non può che essere un orgoglio, penso che anche Leonardo Pavoletti potrà lottare per essere tra i convocati se continua così. Per noi è veramente importante andare alla sosta con tre punti e sono molto contento per il fatto che finalmente siano arrivati i gol. Abbiamo tante soluzioni nel ruolo di trequartista con i giocatori che hanno caratteristiche diverse tra loro: Castro ha fatto una grande gara, ma tutti hanno grande meriti in questa vittoria. Bradaric? Ha fatto quello che gli ho chiesto molto bene, è stato il primo uomo da cui ripartire nel possesso giocando basso”. 

Altre notizie relative

Cagliari, stangata dal Giudice Sportivo! Le decisioni del Giudice Sportivo dopo Cagliari-Roma
1, 2, 3: là davanti si sbloccano tutti. Ma sul mercato… Il Cagliari trova finalmente i gol dalle sue punte
Cagliari-Roma, l’analisi tattica L'analisi tattica con immagini dopo Cagliari-Roma e verso la sfida al Napoli

...e tu cosa ne pensi?

300