Il Cagliari saluta il suo pubblico |. Foto Gianluca Zuddas/Agenzia Fotocronache.it



Il Cagliari scaccia la crisi alle porte, unisce al gioco i punti ed esce con una bella vittoria dal sabato pomeriggio del Sardegna Arena. Il Bologna di Inzaghi annichilito, Maran può tirare un sospiro di sollievo nel vedere la sua creatura finalmente prendere la giusta forma.
Dopo la sconfitta di San Siro il tecnico ha scomposto il puzzle del suo 4312 e ha incastrato diversamente le tessere del famoso rombo di centrocampo: il gioco risultava abulico in fase offensiva, la soluzione dare qualità negli ultimi trenta metri. Scelte logiche al contrario di quelle fantasiose del “Meazza”, la conseguenza automatica è stato un Cagliari di tutt’altro livello.



Ecco dunque le mosse che hanno cambiato i rossoblù: Ionita riportato sulla mezzala, ma soprattutto Castro a svariare su tutta la trequarti mentre Joao Pedro veniva affiancato a Pavoletti come seconda punta pura. Atteggiamento e uomini diversi, un aspetto causa dell’altro e viceversa. Sau e Farias accantonati in contemporanea, gli strappi e la tecnica del suo pupillo argentino al servizio dell’ultimo passaggio, il numero dieci brasiliano a girare intorno al centravanti e più vicino a dove poter far male, l’area di rigore. “El Pata” migliore in campo, due assist e tanti passaggi chiave a certificarlo, con la perla del cross d’esterno per il raddoppio a premiare la scelta del suo mentore.



Il resto lo hanno fatto la solita manovra lineare, con un Bradaric sempre più cardine del rombo caro a Maran, la solidità difensiva grazie al ripescato Romagna e al rientro di Padoin e, quando il Bologna ha provato a rendersi pericoloso, la ormai classica sicurezza di Alessio Cragno.
Vittoria nel momento perfetto, la sosta alle porte e due settimane per godersi la ritrovata fiducia. Maran dopo i tre punti con il Bologna ha ora più certezze: c’è ancora lavoro da fare, ma con quest’undici non serviranno più rivoluzioni, ma aggiustamenti. E non è affatto poco.

Matteo Zizola

Altre notizie relative

Cagliari-Roma, l’analisi tattica L'analisi tattica con immagini dopo Cagliari-Roma e verso la sfida al Napoli
Carli: “Mazzoleni, mancanza di rispetto” La rabbia del direttore sportivo del Cagliari
Maran ascolti la critica Il nostro commento dopo Cagliari-Roma 2-2

...e tu cosa ne pensi?

300