Un timeout di Vincenzo Esposito

Queste le considerazioni a caldo del coach della Dinamo Vincenzo Esposito: “Non sono preoccupato, sapevamo che c’è da lavorare e andiamo avanti col nostro percorso di crescita”.



Ecco la disamina della partita: “Abbiamo fatto per 30 minuti una gara interessante e intelligente, diciamo pure la gara che volevamo disputare. Purtroppo negli ultimi cinque, mentre Reggio è stata brava a fare un paio di canestri anche difficili e a cercare l’uomo giusto in quel momento, noi abbiamo avuto poca lucidità in attacco commettendo troppi errori di seguito e giocato con l’ansia in difesa, con l’ansia di voler recuperare  subito la palla e tornare in attacco invece di pensare a rimediare con la difesa. Abbiamo fatto una discreta difesa per due quarti e mezzo, ma sappiamo che è molto difficile vincere in questo campionato giocando. A maggior ragione con due assenze importanti come quelle di oggi (Smith e Spissu, ndr) in un ruolo poi ancora più delicato. Tutto questo ci servirà da lezione, anche per le situazioni di emergenza. E’ anche vero che dobbiamo essere pronti ad affrontare anche queste situazioni ma, ripeto: non sono preoccupato, c’è da lavorare, oggi era l’esordio, in trasferta, brava Reggio che ha trovato lo sprint giusto nel momento decisivo.”

L’importante, dunque, sarà ripartire dai 30 minuti di buon livello senza voler vedere il bicchiere vuoto: “La squadra ha capito con che ritmi giocare, quali giocatori cercare e non è stato male neanche il playmaking dei giocatori che non l’avevano mai fino ad adesso, come Bamforth e Petteway, che quando non c’era Gentile hanno giocato da play e c’era da esserne soddisfatti. Purtroppo le gare durano 40 minuti e nei momenti chiave Reggio è stata meglio di noi. Per gestire i momenti delicati della gara è necessari avere la lucidità e l’energia giusta, e forse alcuni giocatori – anche per le assenze di cui abbiamo detto – sono arrivati un po’ troppo spremuti nei cinque minuti decisivi. Sono errori che si possono fare e imparare a gestire queste situazioni fa parte del nostro percorso di crescita”.

dall’inviato Claudio Inconis



Altre notizie relative

Dinamo travolta in Ungheria | LE PAGELLE Sassaresi sconfitti 87-74 in Europe Cup e scavalcati in vetta al girone | PAGELLE, CRONACA, TABELLINO
Esposito: “Vogliamo il primo posto” Le parole alla vigilia del tecnico della Dinamo
Pagelle Dinamo: in quattro sopra le righe, ma non basta Pagelle, tabellino e cronaca di Dinamo Sassari-Reyer Venezia 83-86

...e tu cosa ne pensi?

300