Fabio Aru

Alla vigilia della 99ª edizione della Milano-Torino Fabio Aru ha commentato alla Gazzetta dello Sport la decisione di partecipare alla classica italiana: “Non potevo mancare, ci tenevo a essere qui: non posso sapere come starò e quale sarò il mio livello. Al Memorial Pantani le sensazioni non erano state buone, ma da allora anche se non sono stato al Mondiale non ho mai mollato la bicicletta: è il mio lavoro e pedalare mi diverte”. Nelle parole rilasciate al collega Ciro Scognamiglio, il villacidrese ha sottolineato l’appoggio della UAE Team Emirates che ha recentemente ingaggiato la promessa colombiana Molano: “Mi sono sempre stati vicino, sono stati encomiabili”.



Altre notizie relative

Guangxi, Aru chiude al 15º posto Ultima tappa per lo sprinter Jakobsen
Guangxi, Aru 25° nella penultima tappa Vittoria per Trentin , Moscon sempre in maglia rossa
Guangxi, Aru 15º nel “tappone” Vittoria di Gianni Moscon a Mashonnonga

...e tu cosa ne pensi?

300