Nicolò Barella all’esordio in azzurro, contro l’Ucraina

“E’ stata una grande emozione, un sogno che si avvera, ringrazio i compagni per il supporto anche nel pre-gara”. Così Nicolò Barella dopo l’esordio in Nazionale maggiore, in Italia-Ucraina, a Genova il 10 ottobre 2018. Il sardo, centrocampista classe ’97 del Cagliari, ha disputato un’ottima gara, come è stato riconosciuto da tutta la critica, ma come sempre è molto severo con sé stesso. “Potevo fare meglio, ho perso qualche pallone che potevo gestire meglio, ma va bene così”, dice col sorriso di chi la sa lunga.



BARELLA: “SPERO DI ESSERE PIACIUTO A MANCINI” | Clicca qui
MANCINI: “BRAVO, NICOLO'”

Mancini si è detto soddisfatto. “Il mister, come tutti i compagni, ha cercato di darmi una mano essendo l’esordio – spiega Barella -, voleva che aiutassi la squadra al 100%, purtroppo nel primo tempo ci è mancato solo il gol, merito anche del portiere ucraino”.



Altre notizie relative

Barella-Giulini-Cagliari, tra raziocinio e utopia Ambizioni del calciatore, idee del presidente, valore che cresce esponenzialmente: cosa succederà?
Capello: “Barella come Tardelli” L'allenatore celebra il centrocampista del Cagliari
Super Barella, orgasmo Italia! Grande prova del cagliaritano in Polonia-Italia a Chorzow

...e tu cosa ne pensi?

300