Pierluigi Carta, ds dell’Olbia

“Il mio sogno? Più calciatori sardi in Serie A, non è utopia e in questo il movimento dilettantistico è molto importante”. Pierluigi Carta, direttore sportivo dell’Olbia, ha parlato a L’Unione Sarda alla vigilia della sfida molto importante in quel di Cuneo. Una chiacchierata ad ampio raggio che parte dalle oggettive difficoltà di una stagione bizzarra in Serie C, con la persistente incertezza legata a ripescaggi e riammissioni. “Difficile lavorare con qualità in queste condizioni – dice Carta -, le regole ci sono, non si può andare avanti con deroghe e situazioni paradossali per il mondo professionistico”.



Sul livello del calcio sardo. “Ci sono club che provano a strutturarsi e ripartire – dice Carta – Purtroppo con appena tre realtà professionistiche in un territorio così vasto non c’è crescita e le chance sono ridotte. Fa riflettere che siano sparite o cadute in basso società storiche come Alghero, Tempio, Oristano, Iglesias. La Torres deve stare tra i Pro, idem la Nuorese. Nel cagliaritano, invece, qualche scelta poco oculata ha fatto sì che oggi non si riesca a giocare oltre l’Eccellenza”, è sicuro Carta, che poi ricorda alcuni dirigenti-modello della sua vita calcistica.

Mauro Putzu (ex patron Olbia, ndr), Cenzo Zaccheddu (oggi deus ex machina a Castiadas, ndr), Tonino Orrù (Cagliari e Atletico, prima Elmas poi Cagliari, ndr). Bernardo Mereu è un maestro, oggi sta mettendo la sua esperienza al servizio del calcio sardo con l’Academy del Cagliari”. In casa Cagliari e nel calcio italiano il nome in copertina è quello di Nicolò Barella. “Se si lavora su Academy e centri di formazione da qui a dieci anni aumenteremo la prospettiva di giocare in Serie A di molti giocatori, non solo di Cagliari.



Altre notizie relative

Olbia, l’ora è arrivata Mercoledì al Nespoli arriva l'Alessandria, obiettivo riscatto dopo 3 sconfitte di fila
Marino: “Nessun dramma” Il presidente dell'Olbia analizza il difficile momento post-Cuneo e pre-Alessandria
Ogunseye: “Pensiamo subito alla prossima” Le parole nel post-partita di Ogunseye

...e tu cosa ne pensi?

300