Fabio Aru

Giro di Lombardia senza squilli per Fabio Aru che ha perso contatto dai migliori a una cinquantina di chilometri dall’arrivo, sul Muro di Sormano. La vittoria è andata a Thibaut Pinot che ha staccato Vincenzo Nibali sulla penultima difficoltà del Civiglio.



LA CORSA: Fuga iniziale composta da 8 corridori che si è ridotta a 4 sul Ghisallo: Storer, Bonnamour, Tonelli e Orsini sono stati controllati dal gruppo tirato dalla Bahrain e dalla Lotto Jumbo e raggiunti sul Muro di Sormano dove si infiamma la corsa: Roglic è il primo a scattare, poi sono Nibali e Pinot a rispondere, saltando lo sloveno che riuscirà poi a rientrare in discesa così come il colombiano Bernal. Il francese stacca uno dopo l’altro i suoi avversari sul Civiglio andando a prendere la vittoria che fa il paio con quella conquistata alla Milano-Torino. Secondo posto per Vincenzo Nibali seguito da Dylan Teuns della BMC. Niente gloria per il sardo che ha perso sin da subito le ruote dei migliori nonostante i bei segnali lanciati sul Ghisallo, corso nelle posizioni di testa: alla fine arriva una poco entusiasmante 54ª posizione a 8’40” dal vincitore. Ora Il Cavaliere dei Quattro Mori partirà per la Cina per l’ultima fatica del 2018, il Tour of Guangxi dal 16 al 21 ottobre.



Altre notizie relative

Parte il 2019 di Fabio Aru Il sardo in Spagna per il primo training camp stagionale
📷 Juve-Inter, anche Aru allo Stadium Il ciclista di Villacidro allo Stadium per il derby d'Italia (FOTO)
Fernandez (DS UAE): “Piena fiducia in Aru” Così uno dei direttori sportivi della UAE sul sardo

...e tu cosa ne pensi?

300