Esulta la San Paolo Cagliari (foto Zuddas)

Vince soltanto la San Paolo Cagliari nel sabato che ha aperto i campionato di Serie B maschile e femminile di volley. Le biancoverdi hanno superato in trasferta la Roma 7 Volley col punteggio di 1-3 (25-22, 23-25, 20-25, 22-25): nello stesso girone della Serie B2, arriva una secca sconfitta per l’Alfieri Cagliari contro Ladispoli (25-27, 17-25, 15-25). Nella B1 femminile (Girone A) parte col piede sbagliato la Capo d’Orso Palau: le “orsette” hanno subito una sconfitta casalinga da Settimo Torinese 1-3 (25-16, 13-25, 18-25, 23-25).



In campo maschile arrivano quattro KO: il Cus Cagliari bagna il suo esordio a Sa Duchessa con 1-3 con l’Anguillara Roma (25-18, 22-25, 25-27, 20-25), più nette le sconfitte di Sant’Antioco con Volley Roma (20-25, 17-25, 26-28), per Sarroch a Sabaudia (25-18, 25-21, 25-15) e per la Pallavolo Olbia a Roma (25-22, 25-19, 25-16).

Cus Cagliari-Anguillara (a cura di ufficio Stampa):  Inizia con uno scivolone casalingo la stagione per il CUS Cagliari Sandalyon, che perde in casa all’esordio con un Anguillara Volley in grande spolvero.
Inizio gara contratto per entrambe le squadre, si gioca punto a punto L’equilibrio viene sbloccato da un filotto di Loddo in battuta che porta avanti gli universitari, guidati da uno Zampar incisivo in attacco e a muro. Tanti gli errori degli ospiti in battuta che aumentano il divario, tanto che Cristiano e compagni si limitano a gestire senza forzare troppo in tutti i fondamentali e chiudono sul 25-18 il primo parziale.
Nel secondo set Anguillara parte subito forte sotto la sapiente regia di Monti, rispondono Nicola Muccione e Zampar per il CUS: l’equilibrio non si intacca, nessuna delle due squadra va oltre i 2 punti di vantaggio. Sul 18-18 firmato da un primo tempo di Cristiano gli ospiti danno una spallata al set trascinati dal talentino Sacripanti e scavano il solco che mantengono fino al termine del parziale, chiuso da un primo tempo di Santilli.
Coach Ammendola butta nella mischia Enna per Zampar, ma il gioco non è fluido e le squadre rimangono vicine nel punteggio per i tanti errori da entrambe le parti.
Le due formazioni si aggrappano soprattutto ai loro giocatori di maggior spessore, Sacripanti e Palmeri. Quando il set sembra incanalato ancora una volta sull’equilibrio, il CUS va in totale blackout, subendo un parziale che porta il punteggio sul 12-18. Rientra Zampar per Nicola Muccione e Vitali in cabina di regia prende il posto di Riccardo Muccione. Sembra un parziale ampiamente chiuso, ma sul 16-22 si riaccende la luce: Loddo in battuta mette a ferro e fuoco la ricezione ospite, Cristiano alza il muro e Palmeri è una catapulta. Il PalaCUS è una bolgia e spinge i cussini fino al 24-23. Il miracolo sembra quasi completato, ma Anguillara ha un’impennata d’orgoglio e la spunta 25-27. Ospiti avanti 2-1 nel conto dei set.
L’inerzia emotiva è dalla parte degli ospiti, l’orgoglio da quella dei rossi di casa. Ammendola riparte con Muccione ma riaffida dopo qualche punto le chiavi della squadra a Vitali. La scintilla non scatta ma più con l’emotività che con la qualità Pau e compagni rimangono in partita, tenuti a galla dal solito Palmeri (23 punti per lui al termine della gara). Sul 18-20 per Anguillara arriva però la mazzata finale: pallonetto lungo di Chioffi, errore in attacco di Palmeri e un filotto in battuta di Rinaldi regalano set e partita alla formazione di coach Fagiani.
“Siamo partiti bene, facendo quello che avevamo preparato – spiega coach Ammendola a fine gara -poi siamo calati in ricezione e abbiamo fatto troppi errori in tanti fondamentali. Al terzo abbiamo fatto un gran recupero, peccato non averlo chiuso a nostro favore, sarebbe cambiata la partita. In generale abbiamo commesso troppi errori e l’abbiamo pagato!.



Altre notizie relative

Volley, il Cus Cagliari si risolleva Vittoria in B2 femminile per l'Alfieri
Volley, si salva solo la San Paolo Solo sconfitte in Serie B maschile
Volley, il Cus Cagliari cala il tris Prima gioia in B2 femminile per l'Alfieri

...e tu cosa ne pensi?

300