Alessandro Marino, presidente dell’Olbia dal 2015

Momento difficile per l’Olbia, che dopo le due vittorie iniziali si trova a dover fare i conti con tre KO consecutivi e la sfida interna contro l’Alessandria alle porte. Mercoledì alle 20.30 al “Bruno Nespoli” non si potrà sbagliare, pena l’ingresso nella vera e propria crisi. A freddo, a 24 ore dalla sconfitta di Cuneo, parla così Alessandro Marino, presidente del club bianco.

LE PAROLE DI FILIPPI DOPO CUNEO-OLBIA

OGUNSEYE DOPO CUNEO-OLBIA

“Stiamo attraversando un momento particolare di un campionato che sinora ci ha visto raccogliere meno di quanto meritassimo – afferma Marino – e non è certo opportuno drammatizzare la situazione. Nell’analisi che siamo chiamati a fare è giusto considerare che siamo solo all’inizio del percorso, certamente in tempo per correggere i nostri difetti, tornare in forze e riprendere con serenità e concentrazione la marcia avuta nelle prime partite”.



La fiducia è intatta nelle varie componenti del progetto. “Cultura del lavoro, equilibrio e giudizio costituiscono le solide fondamenta di questa società e del suo operato – spiega il presidente – i gruppi e i progetti forti dimostrano di essere tali quando sono chiamati a gestire e superare contesti di difficoltà e io ho la piena convinzione che questa squadra saprà fare quadrato e trovare dentro di sé le risposte che servono a invertire la rotta per tornare alla vittoria. Per farlo, già a partire da mercoledì contro l’Alessandria, ci sarà bisogno del sostegno di tutti i nostri tifosi perché sappiamo bene che il calore del Nespoli può fare la differenza”.

Altre notizie relative

“Ripartiamo, Olbia!” Determinazione, voglia di fare, nessuna scusa e grande passione: mister Carboni si (ri)presenta
Carta e Marino: “Voltiamo pagina” I ringraziamenti a Filippi e la fiducia verso mister Carboni: le parole del DS e del presidente in occasione della presentazione del nuovo mister
Scossa mister, ora tocca ai giocatori L'analisi sulla crisi dei bianchi con le varie responsabilità

...e tu cosa ne pensi?

300