Salvatore Sechi, presidente della ASD Torres Calcio (foto: Alessandro Sanna)

Intervistato da La Nuova Sardegna, il presidente della Torres Salvatore Sechi ha commentato il momento dei rossoblù, fermi a quota 4 nella classifica del Girone G della Serie D: “La classifica non è quella che ci aspettavamo ma è anche vero che un paio di risultati favorevoli possono cambiare le cose. C’è qualche posizione in campo da sistemare e c’è qualche ruolo che va rinforzato. Penso a un registra di centrocampo e a un bomber che dia più peso all’attacco. Però sono scelte che non possiamo sbagliare: non ci piacciono le scelte schizofreniche, non dobbiamo farci prendere dal panico”. 



Sulla posizione di Pino Tortora il patron rossoblù garantisce: “Ha delle responsabilità e ne dovrà rispondere, però siamo solo alla sesta di campionato. Se avessi visto una squadra presa a pallonate forse farei un discorso diverso, prima di prendere decisioni che potrebbero essere più dannose che utili è meglio andarci cauti. In fondo la squadra è stata costruita da Tortora e non credo che un cambio di allenatore possa fare il miracolo di cambiare le cose”. Ultimo pensiero sui tifosi: “Sono amareggiato. Siamo in un momento difficile, ma questo mi spinge a battermi ancora di più per la Torres e per chi non ci ha mai fatto mancare il suo sostegno”.

Altre notizie relative

Tortora: “Esonero? Serviva una scossa” Le parole dell'ex allenatore torresino dopo l'esonero
UFFICIALE Marco Sanna torna alla Torres L'allenatore aveva già allenato i rossoblù nel 2015-2016
Sechi: “Ho fatto bene a salvare la Torres?” Il presidente amaro: Troppe critiche e insulti

...e tu cosa ne pensi?

300