Vincenzo Esposito (foto: Zuddas | Fotocronache)

La Dinamo Sassari vince la prima in regular season di Fiba Europe Cup. Alla Morningside Arena di Leicester è successo per 78-90. Sardi avanti per tutta la partita senza trovare però lo strappo che gli permetta di scappare definitivamente: fondamentale all’inizio dell’ultima frazione è Jaime Smith, al rientro sul campo dopo lo stop di un mese, che nel giorno del suo debutto ufficiale in maglia Dinamo al 31′ firma il break decisivo di 7 punti sui 10 totali a referto. Determinante anche Jack Cooley, a segno con una doppia doppia da 15 punti e 10 rimbalzi, vero rebus per la difesa inglese: doppia cifra anche per Terran Petteway (13 pt), Achille Polonara (11 pt, 6 rb) e Scott Bamforth (11 pt). Bene Luciano Parodi, top assist (7), energia da Thomas (6 pt, 5 rb) e concretezza da Daniele Magro (6 pt, 4 rb) e Dyshawn Pierre (7 pt, 7 rb).



LA CRONACA – Esposito manda in campo Parodi, Petteway, Pierre, Polonara e Cooley, il Leicester risponde con Douse, Anderson, Burnett, Larsson e Holder. I giganti siglano in avvio un parziale da 5-0. I padroni di casa infilano i primi punti con Douse dall’arco, ma Petteway risponde con il layup. Un super Polonara conduce i biancoverdi sul 9-3. I Riders però si sbloccano con Burnett e Washington dall’arco e si riportano in parità. Perfetto equilibrio dopo 10’: il tabellone dice 13 pari. Le due squadre si fronteggiano punto a punto, Diop si iscrive a referto per gli isolani, Thomas e Wright rispondono per la squadra inglese. Botta e risposta dall’arco tra Bamforth e Holder. Ingresso in campo per Jaime Smith, al rientro dopo lo stop: il play americano serve subito l’assist a Bamforth. Gli uomini di coach Esposito cambiano marcia e bombardano dall’arco con Petteway e Smith trovando il primo strappo. Petteway scrive il +9, reazione dei padroni di casa con Burnett e Douse. Cooley dalla lunetta chiude il primo tempo 34-41. Al rientro dall’intervallo lungo Holder e Burnett riportano i bianconeri in partita. I giganti ricacciano indietro gli inglesi con Gentile, Polonara e Pierre. Un break di Washington scrive il -2. Reazione biancoverde con Cooley, Bamforth e Diop. Al 30’ giganti in controllo 60-66. Nell’ultimo quarto i biancoverdi trovano il break che decide la partita: a salire in cattedra è Jaime Smith, autore in 2’, di uno spettacolare gioco da 4 punti con bomba and one e un 2+1. Il giocatore numero 2 scrive il +13. I padroni di casa accorciano con Thomson e Burnett ma gli uomini di coach Esposito ricacciano indietro con autorità gli avversari. Il Banco conquista il game 1 e sbanca il parquet inglese della Morningside Arena di Leicester. Finisce 78-90.

Sala stampa. Coach Vincenzo Esposito commenta a caldo il match: “Abbiamo giocato una buona partita ma se vogliamo competere a un livello più alto dobbiamo giocare con una buona intensità nell’arco dei quaranta minuti. Stanotte non abbiamo mantenuto la giusta intensità per tutta la durata della partita. Alcuni giocatori hanno pagato un po’ di nervosismo per le chiamate arbitrali, ma dobbiamo abituarci perché sappiamo che quando si gioca fuori dall’Italia il metro arbitrale può essere diverso. Sono contento del modo in cui abbiamo controllato i rimbalzi, ma dobbiamo migliorare la nostra transizione in contropiede perché se prendi 20 rimbalzi in più degli avversari devi avere più opportunità di segnare. Sono contento perché quando abbiamo difeso con intensità abbiamo limitato la qualità offensiva dei Riders, che hanno tirato con basse percentuali, ed era ciò che volevamo. Siamo contenti di essere partiti bene ma dobbiamo migliorare la nostra difesa perché concedere 78 punti agli avversari può essere sempre pericoloso”.

Jack Cooley: “Siamo contenti di aver conquistato questa prima partita in trasferta, era importante partire bene, ma ci sono delle cose su cui ci dobbiamo lavorare e concentrarci, come alcuni break difensivi che non ci possiamo permettere. Sappiamo che la stagione è lunga, ma dobbiamo lavorare duro per migliorarci”.

Leichester Riders 78 – Dinamo Banco di Sardegna 90

Parziali: 13-13; 21-28; 26-25; 18-24.

Progressivi: 13-13; 34-41; 60-66; 78-90.

Leicester Riders. Douse 10, Lascelles 7, Anderson 2, Ward-Hibbert , Burnett 23, Gamble 3, Washington 9, Hampton, Larsson 2, Thomson 7, Wright 2, Holder 13. All. Rob Paternostro

Dinamo Banco di Sardegna. Smith 10, Bamforth 11, Petteway 13, Devecchi, Parodi 2, Magro 6, Pierre 7, Gentile 5, Thomas 6, Polonara 11, Diop 4, Cooley 15. All. Vincenzo Esposito

a cura di ufficio stampa Dinamo Sassari



Altre notizie relative

Esposito: “Vogliamo il primo posto” Le parole alla vigilia del tecnico della Dinamo
Esposito: “Non siamo ancora solidi” Il coach della Dinamo Sassari commenta la sconfitta interna contro Venezia
Esposito: “Non spaventiamoci” Le parole del coach della Dinamo prima della gara con Venezia

...e tu cosa ne pensi?

300