.

Chiusa positivamente la lunga serie di derby, per il Città di Sestu si profila la sfida contro Milano, valida per la terza giornata di campionato.
Il match contro la compagine meneghina è un test importante per i ragazzi di 
Mario Mura, sia per dare seguito al trend positivo che per issarsi definitivamente nel lotto delle protagoniste di questo girone.



La partita contro la Leonardo ha scacciato via tutti i dubbi che si erano profilati dopo il pareggio all’esordio, caricando ulteriormente il gruppo e rilanciando in classifica i sestesi:
“Penso sia stato il miglior modo per iniziare il nostro cammino in casa – 
esordisce così Angelo Casu, autore della rete del momentaneo 4-1 – Un derby e spalti pieni ti danno la spinta non solo per la gara ma per tutto la stagione.
La vittoria è stata fondamentale, a maggior ragione dopo un risultato amaro, e siamo stati bravi tutti a reagire da grande squadra.
Se siamo da piani alti lo diranno il tempo ed il campo ma sono convinto che possiamo giocarci alla grande le nostre carte”.

Quanto ai prossimi avversari, la formazione allenata da Daniele Sau è una squadra affermata in questa categoria e che la scorsa stagione ha militato nella massima serie, retrocedendo dopo i playout contro la Lazio.
Nelle prime giornate, la fortuna non ha sorriso ai lombardi: due pareggi in altrettante partite ed entrambi subiti in rimonta, con una classifica che non rispecchia il valore reale della rosa dove si leggono nomi di spessore, tra cui l’ex di turno 
Alejandro Escobar.
A Sestu arriverà una squadra affamata di punti, decisa ad invertire la rotta ed a scombinare i piani dei rossoblu:

“Affronteremo una delle candidate alle posizioni nobili della classifica – 
dichiara il centrale classe 1996 – Il Milano è un club esperto e navigato in A2, lo scorso anno ha disputato la Serie A1 e questo la dice lunga sul loro blasone, per noi è come se fosse un esame di maturità e ci dirà di che pasta siamo fatti.
Sarà una partita dura ma sono certo che ci approcceremo nel miglior modo possibile, adottando tutte le nozioni che il mister ci ha dato in settimana, e confido nella splendida cornice che ci accompagna ad ogni partita casalinga, la nostra arma in più, per strappare un risultato positivo”.

A causa di infortuni e defezioni, il tecnico Mura ha lanciato nella mischia il giovane Casu, venendo ripagato dal ragazzo con una prestazione sontuosa ed un gol che ha avuto un peso specifico considerevole nell’economia del match contro la Leo.
Per 
il 22enne, alla terza stagione con la maglia del Città di Sestu, un’investitura importante all’alba di un campionato che potrebbe essere quello della definitiva consacrazione:
“Sono molto soddisfatto della mia prestazione nel derby ma questo deve essere un trampolino di lancio per affrontare al meglio tutta l’annata – 
esclama Angelo – Soprattutto noi giovani, anche se ormai non lo sono neanche più di tanto (ride, ndr), dobbiamo rispondere presenti quando veniamo chiamati in causa per far capire al mister che può contare su di noi, in questo sport siamo tutti in discussione, dal più giovane al più esperto.
E’ un anno decisivo dal punto di vista personale, se sarà quello dell’esplosione definitiva lo potrà dire solo il campo ma sto lavorando intesamente in ogni allenamento per dimostrare che, a 22 anni, posso stare in questa categoria.
Sono convinto che il lavoro giornaliero mi porterà a togliermi tante soddisfazioni, sia collettive che individuali”.

La sfida tra Città di Sestu Milano andrà in scena Sabato 20 Ottobre con fischio d’inizio fissato alle ore 16 presso il PalaDante di Sestu (CA) e gli arbitri designati sono Davide Fardelli della sezione di CassinoAlessandro Pompeo Ghiretti della sezione di Ciampino coadiuvati al cronometro da Michele Desogus della sezione di Cagliari.

Altre notizie relative

Futsal, trasferta trentina per il Città di Sestu I rossoblù afronteranno il Bubi Merano
Città di Sestu sfortunato, passa Asti Pareggio per la Leonardo, tracollo Ossi
Futsal, il Città di Sestu ospita Asti I rossoblù vogliono tornare a vincere

...e tu cosa ne pensi?

300