Marco Mancosu, grande protagonista nel Lecce

“Ho raccolto quanto meritavo, non faccio polemiche”. Così Marco Mancosu al Corriere dello Sport, mentre si prepara ad un atteso Lecce-Palermo. La domanda è sulla poca fiducia avuta dal Cagliari di Cellino sull’allora giovane Mancosu, mandato in prestito e poi lasciato alla sua carriera da protagonista in Serie C. Il trentenne cagliaritano si concentra su Lecce-Palermo, match molto atteso tra i salentini di Liverani, partiti benissimo, e i siciliani di Stellone che sono ovviamente una delle favorite per il salto in Serie A, fallito a maggio.

“Sarebbe bello, un giorno, chiudere la carriera giocando tutti e tre insieme nella stessa squadra”, dice Marco parlando dei fratelli Matteo (classe ’84) e Marcello (’92), anche perché “Matteo ha un contratto in scadenza a dicembre (con i canadesi del Montreal Impact, ndr), magari torna in Italia”.



Al Via del Mare ci saranno 15 mila spettatori. “Non possiamo fallire, bisogna onorare questa bella sfida – dice Mancosu -. E’ un campionato equilibrato, come sempre. Verona e Benevento sono le favorite, dietro ci sono diverse concorrenti imprevedibili, speriamo ci sia anche il Lecce”.

L’idolo di sempre è – cosa nota – Kakà. “Forse era destino che diventassi trequartista”, afferma Mancosu, che in questi anni ha ricoperto tutti i ruoli della mediana: “Ero in panchina in un Cagliari-Milan, gli chiesi la maglia ma Matri mi anticipò, poi mio fratello Matteo mi spedì quella di Orlando dopo averlo sfidato in MLS. Ho cercato di imparare i suoi movimenti, qualsiasi altro paragone sarebbe blasfemo, personalmente mi sono costruito la carriera e l’escalation da solo, reagendo alle contrarietà. Forse perché noi sardi abbiamo la testa durissima – conclude -. Liverani ha molti meriti, l’uomo giusto in una piazza come Lecce”.



Altre notizie relative

Cagliari-Mancosu, nessun ritorno di fiamma Il cagliaritano del Lecce ha iniziato alla grande in Serie B
▶ Mancosu, il ritorno in B è da urlo! VIDEO - Super gol (da ex) di Marco in Benevento-Lecce
Coppa Italia, Vigorito e Mancosu ok col Lecce Altri due sardi raggiungono il terzo turno

...e tu cosa ne pensi?

300