Michele Filippi (Foto Olbia Calcio)

Dopo il punto arrivato contro l’Alessandria, l’Olbia ha nuova linfa per ripartire in vista del posticipo di lunedì (ore 20:30) contro la Carrarese. Michele Filippi è pronto ad affrontare la nuova sfida, pur convinto che i toscani facciano parte del club delle 7 squadre costruite per stare in alto. È consapevole della forza dell’avversario e delle grandi capacità del tecnico Baldini, che elogia: «Penso sia uno dei migliori allenatori italiani, un’eccellenza del nostro calcio. In ciò che fa mette contenuti non solo tecnici ma anche umani. Una personalità di spicco, nonostante la categoria non gli renda merito». 


Indubbio anche il valore dei ragazzi che allena: «Sono giocatori di grande esperienza, soprattutto per quanto concerne il parco attaccanti». Ma secondo Filippi questo avvio di campionato ha già dimostrato che nessuna squadra è imbattibile. «Fare bel calcio non sempre significa raccogliere punti, la competizione è livellata. Non ci sono verdetti già scritti e penso che l’Olbia, nel pieno delle sue forze tecniche e mentali, abbia le capacità di mettere in difficoltà chiunque e di superare i propri limiti».

I bianchi possono contare su forze nuove a centrocampo con l’arrivo dell’ex Cosenza, Matteo Calamai. “Sembra il prototipo del giocatore da Olbia. La società ha scelto bene anche stavolta in un periodo non facile per trovare i giocatori. Si sta ambientando bene, è un ragazzo positivo e di qualità. Gioca come interno di centrocampo, sia a destra che a sinistra. Si allena da poco e deve entrare nelle nostre dinamiche, ma le sensazioni sono positive. È già disponibile per il prossimo impegno».

Nonostante gli ultimi impegni siano stati dispendiosi dal punto di vista fisico e mentale, il tecnico rassicura: «La squadra sta bene e non ha mai perso l’entusiasmo. Vedo un gruppo granitico».


Questi gli uomini che partiranno per la spedizione di Pontedera: Crosta, Marson, Van Der Want; Bellodi, Cotali, Cusumano, Iotti, Pinna, Pisano, Pitzalis, Vergara; Biancu, Calamai, Muroni, Pennington, Tetteh, Vallocchia; Ceter, Martiniello, Ogunseye, Ragatzu Senesi.

In chiusura un commento sulla Nazionale sarda, fresco progetto della FINS: «Penso sia un’iniziativa positiva che genera interesse e curiosità. Faccio un in bocca al lupo a mister Mereu per questa avventura».

Roberta Marongiu

Altre notizie relative

Carta e Marino: “Voltiamo pagina” I ringraziamenti a Filippi e la fiducia verso mister Carboni: le parole del DS e del presidente in occasione della presentazione del nuovo mister
CRISI BIANCA! Il racconto della sfida tra Olbia e Gozzano in diretta dal Nespoli di Olbia
“Verso il Gozzano con entusiasmo e passione” Le parole del tecnico Filippi alla vigilia della sfida contro i piemontesi

...e tu cosa ne pensi?

300