Pino Tortora (foto: Alessandro Sanna)

Crisi nera in casa Torres, dove si continua a perdere, la classifica si fa buia e la contestazione è sempre più feroce nei confronti del tecnico Pino Tortora. Di fatto, l’allenatore ex Avezzano è colui che da mesi si è preso la responsabilità delle scelte in prima persona, come confermato dal presidente Salvatore Sechi che si è assunto le sue colpe non nascondendo il peso del tecnico tanto incensato nella scorsa stagione. Normale, dunque, che nelle ultime ore, quelle post-KO contro la Vis Artena, il principale destinatario dei malumori sia proprio il nocchiero.



Confronto dopo la partita con Sechi, poi in sala stampa Tortora se la prende con le pressioni che insistono sul gruppo, una squadra che – dice Tortora – “in campo non c’era proprio”. Si è sperato di rialzare il match in modo miracoloso, dopo lo 0-3 della prima mezzora, ma la reazione non è stata sufficiente. Tortora usa però la carota: “Non mi sento di incolpare nessuno – afferma, come riportato da La Nuova Sardegna -. Sappiamo di avere parecchi problemi d’organico, tra infortunati e ruoli al momento scoperti, come quello dell’esterno sinistro di difesa. Non è un caso che gli avversari abbiamo affondato proprio da quella parte, la missione adesso è cercare di risistemare la squadra. In tutti i reparti”.

Tortora non sembra rischiare il posto. «Col presidente stiamo cercando di capire come superare il momento e come colmare le lacune – dice dopo la gara -. Intanto bisogna avere l’umiltà e la forza di assumersi le proprie responsabilità, io lo faccio e accetto i fischi e le critiche. Ci stanno quando si perde così in casa. Non sono stato ancora sollevato dall’incarico, anzi col presidente siamo amici più di prima”.

In sala stampa anche il vice-presidente torresino Antonio Carboni, che torna sul brutto episodio che l’ha interessato nei giorni scorsi. “La Curva non c’entra niente con i fatti extra campo che mi hanno riguardato – dice Carboni – Io stesso sono un figlio di quella Curva e so che i tifosi non hanno alcun ruolo in questa brutta storia, anzi sono stati proprio loro i primi a esprimermi solidarietà. Per me è stata una settimana difficile”.



Altre notizie relative

Tortora: “Esonero? Serviva una scossa” Le parole dell'ex allenatore torresino dopo l'esonero
UFFICIALE Marco Sanna torna alla Torres L'allenatore aveva già allenato i rossoblù nel 2015-2016
Sechi: “Ho fatto bene a salvare la Torres?” Il presidente amaro: Troppe critiche e insulti

...e tu cosa ne pensi?

300