Nicola Agus (foto Fabrizio Vinci)

È una nona giornata del campionato di Eccellenza che si preannuncia spettacolare. Tre i big match in programma, con la capolista Muravera che ospita il Sorso 1930, la sfida tutta barbaricina tra Nuorese e Taloro Gavoi e il derbyssimo tra Arbus e Guspini. La gara del “Santa Sofia”, oltre che per la posizione in classifica delle due compagini, assume sempre grande fascino e sarà caratterizzata da quel pizzico di competitività in più, che fa dei derby quelle giornate segnate col cerchietto rosso nel calendario del tifoso.



Nemmeno 4 i chilometri che separano le due località del Campidano, che tornano ad affrontarsi nel massimo campionato regionale dopo svariate stagioni in cui i granata hanno latitato tra Promozione e Prima Categoria e i biancorossi erano uniti al Terralba, sodalizio che si è sciolto nell’estate che ha preceduto l’Eccellenza 2018/2019.

Marco Piras, mister del Guspini

Opposti i momenti con cui arrivano le due formazioni alla sfida: la squadra di Marco Piras è reduce dalla sconfitta casalinga con l’Atletico Uri (1-2), gara che ha segnato anche un nuovo infortunio per la punta di diamante Simone Stocchino, andato a segno 5 volte nelle prime 8 gare. “Stiamo facendo il campionato che dobbiamo fare– ci dice l’allenatore Marco Piras- abbiamo una rosa ristretta e quando ci mancano uno Stocchino o un Cherchi, andiamo un po’ in sofferenza. Abbiamo messo fieno in cascina all’inizio, ci sta sbagliare qualche partita durante il campionato”. 

In casa dei granata c’è euforia dopo la vittoria esterna col Sorso 1930 della precedente giornata: “Per noi è stata una partita dispendiosa sia dal punto fisico che quello nervoso– dichiara mister Nicola Agus-. La sfida è stata dura e provenivamo dal turno infrasettimanale con lo Stintino. Abbiamo speso tanto, ma non ci siamo risparmiati nemmeno in questa settimana. Cercheremo di arrivare pronti per la gara, i tre punti che abbiamo preso a Sorso ci consentono di affrontare l’incontro in maniera positiva e consapevoli del fatto che possiamo giocarcela con tutti”.



Il derby è partita a sé ed è tradizionalmente una gara da tripla: “Andiamo ad affrontare una squadra di tutto rispetto, sarà una gara molto complicata– prosegue il tecnico dell’Arbus-. Va vissuta come una partita innanzitutto importante per la classifica e ovviamente poi perché è una gara tradizionalmente sentita da tutti. Ci sarà il richiamo di più gente e questo è un bene perché il calcio vive di questi momenti. Vogliamo dare continuità al lavoro che stiamo facendo, correggendo i piccoli e grandi errori nel nostro percorso. Rientrerà Luca Recano in difesa, ma perdiamo Konaté (autore del secondo gol a Sorso ndr) per la squalifica di due giornate; inoltre saranno assenti gli infortunati Lilliu e Luca Floris”. 

Il Guspini Calcio non avrà quindi a disposizione il bomber ex Ghilarza, ma potrebbe recuperare una pedina importante come Cherchi: “Sono sempre delle partite sentite, in cui è difficile fare un pronostico– conclude Marco Piras-. Affrontiamo una buona squadra che sta facendo un bel campionato e lo faremo col massimo rispetto: andremo comunque a giocarcela. Sarà una gara tosta e penso che come tutti i derby non sarà una partita spettacolare anche se non mancherà grande internsità. Che vinca il migliore!”. 

Matteo Porcu



Altre notizie relative

Eccellenza: Nuorese, è fuga! I verdeazzurri allungano su Muravera e Sorso
Eccellenza, Nuorese e Muravera sul velluto Colpo del Sorso con l'Atletico Uri
Eccellenza, Nuorese da sola in vetta Pareggio del Muravera a Gavoi

...e tu cosa ne pensi?

300