Simone Pinna dell’Olbia

Cronaca e tabellino del match!

Marson 6 – Inoperoso, l’Arezzo non lo scalda nemmeno.

Pinna 7 – Condizione smagliante, si esalta in alcune chiusure arrembanti e spinge fino alla fine.

Bellodi 6.5 – Le possenti punte aretine non la vedono quasi mai, scivola solo su un paio di respinte non perfette, ma poca roba. Le sue parole dopo il match

Iotti 6.5 – Buon per lui che sia in fuorigioco quando si mangia l’1-0, nella ripresa. Bravo nel mettere la museruola a Brunori e Persano, rischia grosso bucando un colpo di testa che per poco non aziona Belloni.



Cotali 6.5 – Non sempre preciso in fase di rilancio dell’azione, è decisivo su Belloni nel primo tempo con una diagonale che evita la frittata di Iotti.

Vallocchia 5.5 – Combatte ma raramente incide in fase offensiva, un po’ sulle gambe.

Biancu 5.5 – Si vede poco e annaspa nel cercare la posizione, poco ispirato in fase di costruzione e fragile nei duelli. (57′ Muroni 6 – Dà subito sostanza nel momento in cui l’Olbia organizza l’affondo decisivo, che sarà a salve)

Pennington 5.5 – Gara complicata, l’Arezzo in mezzo fa girare bene il pallone e lui deve randellare più che pensare in grande. (57′ Calamai 5.5 – Giocatore vero, aiuta portando forze fresche quando si entra nella fase calda)

Senesi 5.5 – Ci prova ma appare sempre scomodo nel cercare la sua posizione, tenta anche un paio di azioni stile-Pontedera ma non è giornata. Bravo nell’aiutare in fase di non possesso.



Ceter 6.5 – Di testa la prende sempre, nel primo tempo crea un paio di pericoli che Pelagotti sventa, è pericolo costante per l’Arezzo. Irrinunciabile.

Ragatzu 6 – Va a intermittenza, quando si accende è una delizia, ma Pelagotti lo mura prima alla Dino Zoff (facendo sembrare facile la parata sul tiro a giro) poi volando sotto la traversa.

Allenatore: Michele Filippi 6.5 – Partita solida e valida, alla quale manca solo la ciliegina del gol e della vittoria. L’Olbia è rinata grazie alla condizione che migliora negli uomini chiave e all’aver trovato due avversarie (Carrarese e Arezzo) che lasciano giocare ed esprimere la sua squadra. Forse oggi poteva provare a cambiare qualcosa davanti nel finale? In ogni caso, tabella di marcia che continua in modo proficuo, e fiducia rinnovata.

AREZZO: Pelagotti 7.5, Luciani 7.5, Pelagatti 6.5, Pinto 6.5, Sala 6.5, Serrotti 6.5, Buglio 6, Foglia 6, Belloni 5 (83’ Salifu), Brunori 5, Persano 5 (70’ Zini 5). All.: Alessandro Dal Canto 6.5

Fabio Frongia

Altre notizie relative

Scossa mister, ora tocca ai giocatori L'analisi sulla crisi dei bianchi con le varie responsabilità
Olbia, Carboni è il nuovo allenatore L'Olbia ha individuato l'erede di Michele Filippi
Olbia, l’era Filippi è già finita Il club gallurese decide per il cambio in panchina

...e tu cosa ne pensi?

300