Fabio Pisacane (foto: Zuddas – Agenzia Fotocronache)

Partito ancora nell’unico titolare, Fabio Pisacane ha parlato ai microfoni dei cronisti presenti in zona mista: “Sapevamo che era una partita non da sbagliare, ora testa alla prossima. Era importante lasciare il Chievo a +14. Negli ultimi minuti ci siamo adagiati, c’era anche molto caldo. Da domani analizzeremo il finale in modo da non ripetere gli errori”. 


“C’è un’identità di squadra e questo favorisce anche il lavoro dei difensori – prosegue il centrale ex Avellino -, ci gira un po’ aver preso gol ma è meglio averlo preso oggi che in altre occasioni. Non dobbiamo deprimerci, ma analizzare con calma in futuro. Non siamo stati lucidi nel finale, questo è un campionato difficile che ci impone di non staccare mai la spina. Questo Cagliari può far divertire i tifosi come dico da tempi non sospetti: lavoriamo per tenere sempre più un ritmo alto e mantenere sempre di più un possesso palla, frutto della qualità maggiore che non avevamo gli scorsi anni”.

Come si ferma CR7? “Anticipandolo o stando indietro? Si limita col gioco di squadra, da solo non può andare da nessuna parte. Con un po’ di fortuna e con la squadra ci si riesce, anche perché un campione, in un modo o nell’altro, può trovare il colpo”.

Con Pisacane in campo e Cagliari imbattuto. “Io lavoro tanto, cerco sempre di viverla con uno stato d’animo positivo, non mi esalto e non mi deprimo. Il campo è l’unico giudice, il resto conta poco”.

Quanto contano l’esperienza di Srna e Padoin? “Sappiamo tutti che lavorare in un club importante poi alla fine aiuta tutto il gruppo, perché si vince e si perde tutto insieme. Continuità nel rendimento rispetto allo scorso anno: c’è più esperienza da parte di tutti, lavoriamo per fare un Cagliari forte, perché così si cresce come gruppo. Siamo coscienti che contro squadre simili abbiamo qualcosa in più, dobbiamo metterlo in campo”.

dall’inviato Francesco Aresu


Altre notizie relative

ANALISI TATTICA | Il Cagliari cerca la perfezione FOTO | L'analisi per immagini di cosa ha funzionato e cosa non è andato bene contro il Chievo
Pagelle: Pavo-Castro, il Cagliari vola! I rossoblù superano il Chievo 2-1 alla Sardegna Arena
Castro: “A Torino con fiducia” Le parole del centrocampista dopo la gara col Chievo

...e tu cosa ne pensi?

300