Stefano Udassi, il suo Latte Dolce ha battuto Torres e Anzio pareggiando con Budoni, Ladispoli e Avellino (foto: Alessandro Sanna)

Il Latte Dolce coglie un punto di prestigio ad Avellino, ma il tecnico Stefano Udassi ha addirittura da recriminare alla luce della bella prova offerta da Bianchi e compagni in uno scenario e contro un avversario probante.



“Siamo soddisfatti – ha affermato ai microfoni de La Nuova Sardegna -. Il risultato premia un’ottima prestazione, non tutti riescono a venire al Partenio giocando in questo modo contro una squadra come l’Avellino che penso vincerà il campionato, sono d’accordo con mister Archimede Graziani. Il Latte Dolce sta bene, c’è la consapevolezza delle proprie qualità. Siamo un gruppo importante che può togliersi soddisfazioni. Ero sicuro che ce la saremmo giocati alla pari – continua Udassi -. In questo campo e in questa partita ci sono forti motivazioni, negli ultimi 15′ potevamo anche vincerla, ma ci teniamo stretto un punto importante. La rivalità con la Torres? Tutti siamo tifosi torresini, il Latte Dolce è una società di un quartiere che negli anni si è conquistata la sua posizione grazie ai progetti e al settore giovanile. Dispiace che la Torres sia in Serie D e viva un momento non semplice, dal nostro punto di vista l’obiettivo è fare il meglio per il Latte Dolce e un piccolo obiettivo calcistico potrà anche essere provare a conquistarci la leadership cittadina…”, conclude con una battuta e col sorriso l’ex centravanti della Torres, che proprio ad Avellino segnò in Serie C con la maglia rossoblù all’inizio degli anni Duemila.

Altre notizie relative

Carboni-flash, gioia Udassi La cronaca e il tabellino di Latte Dolce-Flaminia 1-0
Udassi: “Meritavamo qualcosa in più” Soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi l'allenatore del Latte Dolce
Sanna: “Dovevamo vincerla” Sala stampa di Torres-Lupa Roma 0-0: parlano Sanna, Amelia, Leto e Pinna

...e tu cosa ne pensi?

300