Barella e Maran (foto: Zuddas | Fotocronache.it)

Archiviata la pratica Chievo, il Cagliari si appresta a far visita alla regina del campionato, la Juventus dell’ex mister rossoblù Allegri. Maran ha il mirino puntato verso la gara di sabato alle 20.30 allo Stadium e la vittoria contro i gialloblù dell’altro ex Ventura ha dato alcuni segnali importanti, oltre a grande tranquillità in primis per la classifica. I passi in avanti nella fase offensiva sono stati confermati: l’attacco delle seconde palle, il centrocampo che supporta maggiormente la manovra negli ultimi trenta metri, la strapotenza di Pavoletti sulle palle alte.



Il vantaggio di Barella e compagni arriva su azione d’angolo: il Chievo si schiera a zona, il Cagliari porta in avanti le torri schierando una linea orizzontale e concentrandosi soprattutto sullo spazio fra area piccola e 11 metri e sulle eventuali palle che escono verso il secondo palo. Pavoletti e Ceppitelli attaccano la palla calciata da Joao Pedro, Bradaric e Castro aspettano eventuali prolungamenti. Sull’1-0 proprio il croato avrà un’occasione ghiotta su una di queste palle vaganti sul palo lontano.

Il gol dell’1-0 al Chievo, firmato Pavoletti

L’attacco delle seconde palle e degli spazi concessi in verticale è evidente nell’occasione avuta da Joao Pedro dopo il vantaggio.

Barella conquista palla in mezzo al campo e permette a Castro di farsi trovare tra le linee

 

Ottimo attacco dello spazio con Joao Pedro su assistenza di Castro

Barella conquista un pallone vagante in mezzo al campo, Castro subito punta lo spazio alle spalle del compagno che lo serve prontamente, Joao Pedro attacca in verticale chiamando l’assist del Pata. Un esempio lampante dell’utilità dei chilometri percorsi dai rossoblù, in vetta alla speciale graduatoria e capaci di sfruttare la gamba dei propri centrocampisti.

Il raddoppio segnato dall’ex di turno, Castro, è invece la prova di quanto sia importante il supporto di più uomini possibili quando si attacca.

Il Cagliari prepara la rete del 2-0, firmata da un capolavoro di Castro

Il gol del 2-0 del Cagliari con un capolavoro di Castro

Quando Padoin crossa, sono 4 i rossoblù ad aggredire l’area di rigore, con Bradaric avanzatissimo, mentre nel momento in cui la palla finisce a Pavoletti ecco che subito Barella e soprattutto Srna e Castro sono pronti a dare appoggio al centravanti boa. Il gol con tiro da fuori è anche frutto di questa moltitudine a supporto.



Non è però tutto rose e fiori e alcune indecisioni che sarebbe potute costare care a Firenze (parata di Cragno su Chiesa nel finale) si sono ripetute contro i clivensi. Il gol gialloblù ne è l’esempio lampante. All’inizio dell’azione la difesa sembra ben piazzata, Padoin e Barella seguono Giaccherini, Pisacane è su Stepinski e Cigarini supporta bene la linea.

Il Chievo accorcia con Stepinski sfruttando una disattenzione generale

Poco dopo ecco che l’attaccante avversario passa davanti al centrale napoletano, che continua però a osservare il pallone lasciando scorrere l’uomo.

Difesa del Cagliari lasciva nel marcare i clivensi nella propria area

La frittata viene completata sulla sovrapposizione di Depaoli. Padoin tarda nella scalata, Ceppitelli resta senza uomo nella terra di nessuno, Cigarini e Ionita non aiutano Srna preso tra tre avversari: Stepinski può colpire indisturbato, con Pisacane ormai lontano e troppo preso dal pallone più che dal sentire l’avversario diretto.

Stepinski beffa la retroguardia isolana e deposita in gol

Il positivo supera di gran lungo il negativo, ma contro la Juventus servirà la perfezione. Certe amnesie, l’abbassamento della guardia e la latitanza del supporto reciproco sono elementi da non portare allo Stadium. La capolista appare imbattibile, il Cagliari deve fare di tutto per non aiutarla.

Matteo Zizola



Altre notizie relative

Maran: “Cagliari azzurro? Meriti in primis a Giulini” Il tecnico vota Allegri per la Panchina d'Oro: Giusto premiare chi vince
Spal-Cagliari, l’analisi tattica fotografica FOTO - Schemi, errori, virtù del Cagliari visto a Ferrara nella nostra analisi
Giulini stavolta ha fatto le cose per bene IL COMMENTO | Il Cagliari si riposa, pensa al Torino e culla le sue certezze

...e tu cosa ne pensi?

300