Rolando Maran (foto: Locci/Agenzia Fotocronache)

Rolando Maran parla così dopo Juventus-Cagliari all’Allianz Stadium. CLICCA QUI: le pagelle, la cronaca e il tabellino del match!



“Quando si viene a Torino per giocare contro la Juventus devi fare una grande partita, e gli episodi ti devono sorridere. Non siamo stati fortunati, la partita del Cagliari è stata ottima, prima del 3-1 abbiamo avuto l’occasione incredibile per pareggiare. Siamo stati bravi a tenere il campo, ad essere sempre pericolosi, abbiamo fatto quello che dovevamo, sullo svantaggio di 2-1 eravamo in fiducia, poi con il gol di Cuadrado è finito tutto”.

Tanti i complimenti per il Cagliari. Si può puntare a qualcosa di più rispetto alla salvezza? “Bisogna andare un passo alla volta – dice Maran – Stiamo dimostrando che sappiamo aggredire la partita, giocando con consapevolezza, è chiaro che se dovessimo crescere ancora potremmo toglierci delle soddisfazioni ulteriori. Non dobbiamo guardare troppo agli obiettivi e alla classifica, pensiamo partita per partita, migliorando giorno per giorno e dando soddisfazioni ai nostri tifosi, che sono i primi a credere in noi”.

“Il gol a freddo poteva tramortire qualsiasi squadra – analizza Maran – invece abbiamo avuto la capacità di pareggiare in maniera meritata. L’autorete ci ha rimessi sotto ma siamo sempre rimasti in partita. Non abbiamo avuto una mano dagli episodi. Il fallo di mani di Benatia? Rivedendolo da l’impressione che la palla cambi la direzione. Fosse stato giudicato in maniera diversa poteva cambiare la condizione della squadra senza andare a sindacare troppo”.



Altre notizie relative

Maran: “Cagliari azzurro? Meriti in primis a Giulini” Il tecnico vota Allegri per la Panchina d'Oro: Giusto premiare chi vince
Spal-Cagliari, l’analisi tattica fotografica FOTO - Schemi, errori, virtù del Cagliari visto a Ferrara nella nostra analisi
Giulini stavolta ha fatto le cose per bene IL COMMENTO | Il Cagliari si riposa, pensa al Torino e culla le sue certezze

...e tu cosa ne pensi?

300