Federico Boi e Vittorio Monni del Castiadas (foto Alessandro Sanna)

Seconda sconfitta consecutiva per il Castiadas che cede in casa al Città di Anagni 0-2. Due KO che non ci volevano per i sarrabesi di Paba contro le squadre che occupano le ultime due piazze del Girone G. A “L’Annunziata” decidono un gol per tempo di marca laziale firmati da Capuano e Gragnoli, con i padroni di casa orfani dello squalificato Daniel Manca e dell’infortunato Figos.



Partita caratterizzata da tante interruzioni e dalla pioggia nelle prime fasi di gioco con poche azioni degne di nota: al 27′ palla di Mesina per Steri che non riesce a centrare la porta, poi è sempre il numero 9 di casa a servire Melis che sfiora il gran gol al volo. L’ex attaccante del Muravera ha una chance limpida al 35′ ma non riesce a prendere lo specchio dopo un’azione confusa in area. Al 38′ proteste degli ospiti per un presunto fallo di mano di Steri in area, ma la signora Bianchini lascia proseguire e allontana il mister laziale Liberati per veementi proteste. Nel recupero della prima frazione la doccia fredda per i sarrabesi: punizione battuta in area, sponda di Contucci per Capuano che insacca alle spalle del debuttante Mereu.

Nella ripresa Paba mischia le carte in tavola inserendo Sau al posto di Melis e aumenta la pressione offensiva del Castiadas, ma l’Anagni si fa pericoloso in due occasioni in ripartenza con Lustrissimi (tiro di poco fuori) e Di Giovanni (fermato dall’uscita tempestiva di Mereu). Mesina ci prova anche da calcio piazzato centrando la barriera poi è la difesa a ribattere sulla conclusione da buona posizione di Ortiz . Alla mezz’ora Pinna sfiora il palo con un colpo di testa, poi l’estremo difensore ospite Stancapiano compie il miracolo con la complicità della traversa sulla conclusione a distanza ravvicinata di Boi. La dura legge del calcio punisce il Castiadas: Mereu sbaglia i tempi e l’arbitro concede il penalty, trasformato dal neo entrato Gragnoli. I locali provano il tutto per tutto, Mesina ci prova in due circostanze ma prima il portiere e poi la traversa gli dicono ancora no. Nel finale Anagni ancora pericoloso in ripartenza con Mereu che salva su Flamini; ultima chance, in una gara sfortunata per il Castiadas, per Camba che incorna di poco a lato nel recupero.

 

Castiadas-Città di Anagni 0-2 | 10ª giornata di Serie D Girone G – Stadio L’Annunziata 

Castiadas:  Mereu, Sarritzu (63′ Cordeddu), Ciotti, Carboni, L. Pinna, Boi, Melis (46′ Sau), Carrus, Mesina, Steri, Ortiz (63′ Camba). A disposizione: Monni, A. Pinna,, M. Pinna, Serra, Tiraferri, Moi. Allenatore: Massimiliano Paba

Città di Anagni:  Stancampiano, Contucci, La Rosa, Lustrissimi, Pralini, Colarieti, Capuano, Tataranno, Flamini (86′ Di Vico), Di Giovanni (69′ Gragnoli) Galvanio. A disposizione: Pennacchia, Dolce, Giorgi, Stazi, Laterra, Pompili. All. Manolo Liberati

Arbitro: Ilaria Bianchini di Terni

Marcatori: 45+2′ Capuano, 71′ rig. Gragnoli

Ammoniti: Ortiz (C), Ciotti (C), Boi (C), Pralini (A)



Altre notizie relative

Torres su Enrico Verachi I rossoblu lavorano per portare il centrocampista a Sassari
Budoni rimontato a Fregene Galluresi beffati nel recupero dall'Atletico SFF
Tribelli gela il Castiadas Il Cassino sbanca Muravera e condanna alla sconfitta i sarrabesi

...e tu cosa ne pensi?

300