Federico Boi e Vittorio Monni del Castiadas (foto Alessandro Sanna)

Seconda sconfitta consecutiva per il Castiadas che cede in casa al Città di Anagni 0-2. Due KO che non ci volevano per i sarrabesi di Paba contro le squadre che occupano le ultime due piazze del Girone G. A “L’Annunziata” decidono un gol per tempo di marca laziale firmati da Capuano e Gragnoli, con i padroni di casa orfani dello squalificato Daniel Manca e dell’infortunato Figos.



Partita caratterizzata da tante interruzioni e dalla pioggia nelle prime fasi di gioco con poche azioni degne di nota: al 27′ palla di Mesina per Steri che non riesce a centrare la porta, poi è sempre il numero 9 di casa a servire Melis che sfiora il gran gol al volo. L’ex attaccante del Muravera ha una chance limpida al 35′ ma non riesce a prendere lo specchio dopo un’azione confusa in area. Al 38′ proteste degli ospiti per un presunto fallo di mano di Steri in area, ma la signora Bianchini lascia proseguire e allontana il mister laziale Liberati per veementi proteste. Nel recupero della prima frazione la doccia fredda per i sarrabesi: punizione battuta in area, sponda di Contucci per Capuano che insacca alle spalle del debuttante Mereu.

Nella ripresa Paba mischia le carte in tavola inserendo Sau al posto di Melis e aumenta la pressione offensiva del Castiadas, ma l’Anagni si fa pericoloso in due occasioni in ripartenza con Lustrissimi (tiro di poco fuori) e Di Giovanni (fermato dall’uscita tempestiva di Mereu). Mesina ci prova anche da calcio piazzato centrando la barriera poi è la difesa a ribattere sulla conclusione da buona posizione di Ortiz . Alla mezz’ora Pinna sfiora il palo con un colpo di testa, poi l’estremo difensore ospite Stancapiano compie il miracolo con la complicità della traversa sulla conclusione a distanza ravvicinata di Boi. La dura legge del calcio punisce il Castiadas: Mereu sbaglia i tempi e l’arbitro concede il penalty, trasformato dal neo entrato Gragnoli. I locali provano il tutto per tutto, Mesina ci prova in due circostanze ma prima il portiere e poi la traversa gli dicono ancora no. Nel finale Anagni ancora pericoloso in ripartenza con Mereu che salva su Flamini; ultima chance, in una gara sfortunata per il Castiadas, per Camba che incorna di poco a lato nel recupero.

 

Castiadas-Città di Anagni 0-2 | 10ª giornata di Serie D Girone G – Stadio L’Annunziata 

Castiadas:  Mereu, Sarritzu (63′ Cordeddu), Ciotti, Carboni, L. Pinna, Boi, Melis (46′ Sau), Carrus, Mesina, Steri, Ortiz (63′ Camba). A disposizione: Monni, A. Pinna,, M. Pinna, Serra, Tiraferri, Moi. Allenatore: Massimiliano Paba

Città di Anagni:  Stancampiano, Contucci, La Rosa, Lustrissimi, Pralini, Colarieti, Capuano, Tataranno, Flamini (86′ Di Vico), Di Giovanni (69′ Gragnoli) Galvanio. A disposizione: Pennacchia, Dolce, Giorgi, Stazi, Laterra, Pompili. All. Manolo Liberati

Arbitro: Ilaria Bianchini di Terni

Marcatori: 45+2′ Capuano, 71′ rig. Gragnoli

Ammoniti: Ortiz (C), Ciotti (C), Boi (C), Pralini (A)



Altre notizie relative

“Abbiamo messo sotto una grande squadra” Le parole di Marco Sanna dopo la vittoria di Cassino
Reti bianche tra Castiadas e SFF Atletico I sarrabesi salgono a 10 punti in classifica
Furia Villa, il Budoni dilaga col Ladispoli I galluresi liquidano i laziali 6-0

...e tu cosa ne pensi?

300