Sara Tajè

Si riaprono finalmente le porte del PalAltoGusto per l’Hermaea Olbia, che domenica pomeriggio, al cospetto della neopromossa Acqua&Sapone Roma, cercherà di cogliere la tanto attesa prima vittoria in campionato.



Nell’ultimo turno, nonostante la sconfitta in tre set sul campo di Caserta, si sono visti degli interessanti segnali di ripresa rispetto alla grigia prestazione di Golfo Aranci contro Martignacco: “Abbiamo affrontato una squadra tra le più attrezzate di tutto il campionato – dice la centrale Sara Tajè – nonostante questo per due set abbiamo giocato bene e mostrato un atteggiamento combattivo. Per me si trattava di una partita particolare, visto che avevo di fronte la mia ex squadra. Ho cercato di dare il massimo, come tutte le mie compagne del resto, ma ci è mancato quel pizzico di precisione in più che ci avrebbe permesso di vincere almeno un set”.

Sulla striscia negativa di inizio stagione, la centrale piemontese la pensa così: “Credo sia essenzialmente un problema psicologico – afferma – dopo un paio di errori consecutivi perdiamo la testa e non riusciamo a tornare in partita. Questo almeno nelle ultime partite. Diverso è stato nelle prime giornate, quando ancora non eravamo squadra anche a causa della possibilità di disputare poche amichevoli”. Le cose però sono in costante miglioramento: “Ci siamo allenate bene durante la settimana – prosegue Tajè – abbiamo disputato un piccolo test contro Palau dal quale sono emerse delle cose positive che speriamo di confermare anche in partita”.

Domenica al PalAltoGusto si affronteranno le ultime due squadre della classifica. Anche la formazione capitolina, infatti, non ha ancora conosciuto il sapore della vittoria in campionato, anche se ha saputo impegnare severamente sia Mondovì che Baronissi: “Troviamo una squadra che sta vivendo una situazione non troppo diversa dalla nostra – analizza – e che consideriamo alla nostra portata. Vogliamo vincere, e per riuscirci sarà necessario sia migliorare la battuta che avere pazienza se il primo pallone non cadrà a terra”. Chiusura con un messaggio ai tifosi: “Speriamo di vederli numerosi sugli spalti del palazzetto. Chiediamo un altro po’ di fiducia, stiamo lavorando per venir fuori da una situazione che fa star male noi per prime. Presto riusciremo a regalare ai nostri sostenitori le soddisfazioni che meritano”. Fischio d’inizio domenica 11 novembre alle 16.30 al PalAltoGusto di Olbia. Gli arbitri designati sono Paolo Scotti e Cesare Armandola.

Ufficio Stampa

Altre notizie relative

L’Hermaea si sblocca con Roma Prima vittoria stagionale per le galluresi
L’Hermaea affonda a Caserta Olbiesi ancora sconfitte in campionato
Hermaea a caccia del primo successo Il libero biancoblù Degortes offre il suo punto di vista sul difficile inizio di torneo delle olbiesi, sempre sconfitte nelle quattro gare disputate

...e tu cosa ne pensi?

300