Vincenzo Esposito (foto: Zuddas | Agenzia Fotocronache)

Dinamo Sassari sconfitta in casa al termine di un match tirato e perso in volata contro la Reyer Venezia (clicca qui per il resoconto del match e le pagelle). Così Vincenzo Esposito, coach dei biancoblù, in sala stampa.



“Fin quando siamo riusciti a rimanere nel piano partita le cose sono andate bene, poi abbiamo cercato di rispondere con fretta e soluzioni isolate ai loro strappi fatti di atletismo e talento. La cosa positiva è che facendo le cose preparate, mantenendo tranquillità nelle letture offensive e difensive, siamo rimasti in partita. Ad un certo punto si è fatto tardi per recuperare. Il rammarico è che quando loro hanno fatto dei canestri di puro talento con Haynes e Daye noi abbiamo risposto con troppa frenesia e perso fiducia. Abbiamo lottato per 40′, adesso Venezia è più solida rispetto a noi. Non siamo molto distanti da questo tipo di squadre ma c’è ancora da lavorare”.

E’ una Dinamo che deve crescere. “Contro il talento dei singoli ci vuole una squadra solida che ancora non siamo, non in tutto e per tutto e non per 40′. Penso che stiamo migliorando, le distrazioni stanno diminuendo, penso che ci siamo demoralizzati quando hanno fatto un paio di canestri difficili. Ci siamo ricomposti reagendo da gruppo vero. La crescita di questa squadra passa dalle reazioni legate alle difficoltà che si incontrano, dal non pensare all’arbitraggio o ai canestri difficili degli avversari, senza disunirsi pensando di aver difeso male o di aver sbagliato qualcosa”.



Altre notizie relative

Dinamo, buona la prima | LE PAGELLE FIBA Europe Cup - Sassari vince gara 1 per 84-78 contro il Donar di Groningen
“Serviranno intelligenza ed energia” Così il coach Dinamo prima della gara di FIBA Europe Cup
Esposito: “La vittoria dell’unità” La disamina del coach della Dinamo Sassari in sala stampa

...e tu cosa ne pensi?

300