Leonardo Pavoletti

Leonardo Pavoletti parla così dopo Spal-Cagliari al “Paolo Mazza”. “Siamo partiti male, sopratutto per l’atteggiamento. Ci siamo fatti trovare impreparati dalla partenza forte della Spal, che conoscevamo. Poi abbiamo reagito, la differenza quest’anno è che sappiamo rialzarci, costruire e fare gol, riprendendo le partite. Il calcio è fatto di episodi, abbiamo segnato al primo corner battuto bene e l’abbiamo messa in piedi. Peccato per il gol del 2-0 sennò magari si poteva vincere… Il mio momento? Splendido, da quando è nato mio figlio Giorgio ho una marcia in più, spero che questo momento duri per sempre, la dedica è per la mia compagna senza dubbio, mi dispiace lasciarla sola questa settimana per andare in Nazionale, ma è una buona causa. Mi avevano dato per morto due anni fa, mi son messo testa bassa a lavorare le soddisfazioni arrivano, ringrazio Mancini per l’opportunità e spero di fare bene”.



Altre notizie relative

Maran: “Cagliari azzurro? Meriti in primis a Giulini” Il tecnico vota Allegri per la Panchina d'Oro: Giusto premiare chi vince
Spal-Cagliari, l’analisi tattica fotografica FOTO - Schemi, errori, virtù del Cagliari visto a Ferrara nella nostra analisi
Giulini stavolta ha fatto le cose per bene IL COMMENTO | Il Cagliari si riposa, pensa al Torino e culla le sue certezze

...e tu cosa ne pensi?

300