Rolando Maran (FOTO: Zuddas Fotocronache)

Al termine di Spal-Cagliari (leggi qui le pagelle e le interviste), Rolando Maran parla così nella sala stampa del “Paolo Mazza” di Ferrara.



“La reazione è uno degli aspetti più positivi di oggi – dice l’allenatore del Cagliari -, c’è stata una risposta caratteriale e a livello di gioco. Siamo consapevoli che abbiamo qualità per fare bene contro chiunque. Non ci siamo persi d’animo, rimanendo lucidi fino alla fine, non era semplice recuperare da 0-2. Abbiamo tirato fuori grinta, personalità, voglia nel momento di maggiore difficoltà, loro nel primo tempo ci hanno costretti a correre dietro la palla e a stare bassi, soffrendo sugli esterni”.

Quanto è vicino al suo Cagliari ideale? “Non è semplice dirlo – continua – Abbiamo grandi margini di miglioramento, la cosa migliore è che c’è grande voglia di migliorare e fare bene attraverso il lavoro settimanale. Stiamo crescendo, non sempre si possono fare prestazioni esaltanti”. La classifica è ancora deludente? “Oggi nella prima parte non abbiamo fatto benissimo, con troppa confusione. Dopo il 2-0 c’è stata una bella reazione nel capire che dovevamo giocare senza indugi, ed è venuto fuori il Cagliari migliore, con le giocate dei calciatori più importanti, che in questa squadra non mancano”.



Alla vigilia aveva parlato di partita che doveva dire chi è il Cagliari. Qual è la risposta? “Volevamo vincere, come sempre. Non dobbiamo avere rimpianti una volta finita la partita. Ci sono aspetti positivi, penso alla reazione di grande carattere. Ma anche aspetti negativi, perché è la seconda volta che subiamo gol nei primi minuti, dopo Torino. Dobbiamo essere più tosti senza regalare nulla”.

Sul momento di Pavoletti. “Leonardo è sempre positivo, è l’espressione della gioia, ma non cambia a seconda del momento particolarmente felice che sta vivendo. E’ uno spettacolo poterlo allenare”. Tre giocatori in Nazionale maggiore sono riconoscimento anche al lavoro del Cagliari? “Va dato merito ai ragazzi per quello che stanno facendo, con le prestazioni stanno convincendo Mancini, è motivo di orgoglio per il presidente, per la società, per tutto il nostro gruppo”.

Altre notizie relative

Maran: “Cagliari azzurro? Meriti in primis a Giulini” Il tecnico vota Allegri per la Panchina d'Oro: Giusto premiare chi vince
Spal-Cagliari, l’analisi tattica fotografica FOTO - Schemi, errori, virtù del Cagliari visto a Ferrara nella nostra analisi
Giulini stavolta ha fatto le cose per bene IL COMMENTO | Il Cagliari si riposa, pensa al Torino e culla le sue certezze

...e tu cosa ne pensi?

300