Il GSD Porto Torres

Una vittoria e una sconfitta per le sarde impegnate nella prima giornata della Serie A di basket in carrozzina. La Dinamo LAB esce sconfitta nelle Marche contro il Santo Stefano col punteggio di 87-43, mentre il GSD Porto Torres batte il Varese 64-54.



Porto Torres-Varese: Esordio vittorioso del GSD Key Estate Porto Torres nella Serie A di basket in carrozzina, sui legni del Palazzetto dello Sport Alberto Mura. Nella prima giornata del massimo campionato Fipic, la formazione allenata da coach Lamine Sene si è imposta con il punteggio finale di 64-54 sulla Cimberio HS Varese. Una buona prova per i biancoblù, contro un’avversaria che non si è mai arresa. Straripanti prestazioni di Dominik Mosler e Mateusz Marek Filipski: il primo ha chiuso la gara con 29 punti e 31 di valutazione totale, mentre il secondo ha firmato una tripla-doppia da 12 punti, 11 rimbalzi e 14 assist, per un totale di 28 di valutazione.

Primo quarto molto equilibrato, con le due squadre sempre vicine nel punteggio. GSD piuttosto efficace in difesa, mentre in attacco risulta un po’ sfortunato, con diversi palloni quasi sputati dal ferro. In evidenza Bandura che, a 3’34” dalla prima sirena, dà il la ad un piccolo break, completato da Sargent e Falchi, che porta i turritani sul 12-7. Varese risponde con De Barros Correia e trova la nuova parità sul 12-12, prima che Bandura fissi il punteggio, al termine dei primi 10’, sul 14-12 per i padroni di casa.

Nel secondo quarto il GSD alza un “muro” con i tre atleti polacchi contemporaneamente in campo e Varese inizia a soffrire. MoslerFilipski e Jimenez Gonzalez producono un allungo che vale alla Key Estate il 22-16, quando mancano 6’ all’intervallo. La Cimberio prova a reagire, ma il GSD appare piuttosto determinato. A 2’13” dalla pausa, Puggioni sigla il massimo vantaggio, sul 30-22. Si va poi negli spogliatoi sul +10, 34-24, messo a segno da Filipski.

Al rientro in campo apre le danze De Barros Correia, poi Mosler prende pieno possesso del campo, piazza tre canestri ed un libero consecutivi e fa volare la Key Estate. Il massimo vantaggio arriva poi a 4’40” dalla terza sirena, per mano di Puggioni, sul 45-28. Varese si riavvicina fino al -10 con Silva e Damiano, ma è ancora Mosler, insieme a Falchi, a sbarrarle la strada e ricacciarla indietro. Al 30’ il tabellone dice 54-38 per i biancoblù di casa.

FalchiFilipski e il solito Mosler chiudono virtualmente il match nella prima metà dell’ultima frazione, portando il GSD sul 62-44 a 5’48” dalla fine della partita. Nei restanti minuti Varese riduce il gap, ma Porto Torres scrive i primi due punti sulla sua classifica.

GSD KEY ESTATE PORTO TORRES – CIMBERIO HS VARESE 64-54 (14-12, 20-12, 20-14, 10-16)

GSD KEY ESTATE PORTO TORRES (31/55, 0/4, 2/3 T.L.) – Bandura 6 (3/7), Falchi 7 (3/5, 1/1 t.l.), Puggioni 6 (3/6), Sargent 2 (1/6, 0/1), Filipski 12 (6/12, 0/3), Jimenez Gonzalez 2 (1/2), Canu, Mosler 29 (14/17, 1/2 t.l.), Elia n.e. All. Sene

CIMBERIO HS VARESE (21/37, 2/5, 6/16) – Damiano 12 (6/10, 0/1 t.l.), Silva 18 (7/12, 0/1, 4/5 t.l.), Binda 8 (3/8, 2/4 t.l.), De Barros Correia 12 (3/4, 2/4, 0/2 t.l.), Diene (0/1 da 2, 0/2 t.l.), Nava 2 (1/1, 0/2 t.l.), Pedron, Fiorentini n.e., Segreto, Sharma 2 (1/1). All. Bottini

Santo Stefano-Dinamo: È un amaro debutto quello della Dinamo Lab che sul campo di Macerata è uscita sconfitta dal Santo Stefano Banca Marche. Gli uomini di coach Fabio Raimondi si presentano nelle Marche con l’importante assenza di Cristian Gomez: il giocatore argentino è atteso sull’isola in settimana e non ha potuto disputare la sfida della prima di campionato.

Sul parquet del PalaPrincipi i biancoblu pagano un avvio contratto chiudendo il primo quarto con soli 8 punti a referto (14-8). Nel secondo quarto gli avversari condotti da un Mehiaoui in grande spolvero (37 punti alla fine) scavano il primo gap di 19 lunghezze (40-21). Nel secondo tempo gli uomini di coach Raimondi, top scorer con 15 punti a referto, non riescono a cambiare l’inerzia del match. I padroni di casa si impongono 87-43. Nelle file biancoblu doppia cifra anche per Nicolò Arena, al debutto in maglia Dinamo Lab.

Sabato prossimo in agenda c’è il debutto casalingo contro Amicacci Giulianova al PalaSerradimigni: palla a due alle 18.

Santo Stefano 87 – Dinamo Lab 43

Parziali: 14-8; 26-13; 26-12; 21-10.

Progressivi: 14-8; 40-21; 66-33; 87-43.

Santo Stefano. Schiera, Ghione 6, Tanghe 6, Biondi, Ruiz Jordan 6, Feltriz, Giaretti 17, Mehiaoui 37, Boccacci 10, Bedzeti 8.

Dinamo Lab. Raimondi 15, Simula 6, Simula 6, Spanu 6, Arghittu, Arena 10, Butkevicius 6, Langiu, Gaias.

Altre notizie relative

Riparte la Serie A per GSD Porto Torres e Dinamo LAB Sabato 10 novembre scatta il campionato
GSD Porto Torres, torna Filipski Il giocatore polacco torna nelle fila turritane dopo la stagione 2005-2006
GSD Porto Torres, ecco il polacco Mosler Il pivot polacco ha siglato un accordo annuale con la società turritana

...e tu cosa ne pensi?

300